Supersport Lausitzring Kenan Sofuoglu forza 5, Mondiale a un passo

Supersport Lausitzring Kenan Sofuoglu forza 5, Mondiale a un passo

Il fuoriclasse turco firma la quinta vittoria e ipoteca il quinto titolo iridato. MV Agusta sul podio, Federico Caricasulo protagonista

Commenta per primo!

Si conclude con un Sofouglu quasi campione del mondo il nono round del mondiale Supersport. Il turco è ad un passo dal suo quinto titolo nelle medie cilindrate, e grazie alla vittoria ottenuta in gara il distacco in termini siu Randy Krummenacher, compagno di squadra e solamente sesto all’arrivo è adesso di 53 punti su 75 disponibili tra Magny Cours, Jerez e Losail.

Seconda posizione per Niki Tuuli, wild card che ottiene un risultato davvero incredibile. Classe ‘95, il ragazzo di Imatra non solo è riuscito a tenere dietro Jules Cluzel (3° a +4”712 dalla vetta), ma più di una volta si è trovato ad insidiare la testa della gara al ben più esperto pilota Kawasaki, dimostrando un valore e soprattutto una capacità di resistere al ritmo imposto da Sofouglu davvero encomiabile. Tuuli viene dalla Stock 600, dove ha concluso quinto nel 2015 e quarto nel 2014, e anche se al momento non ha una sella fissa nel mondiale con questi risultati ben difficilmente rimarrà fuori a lungo.

Jules Cluzel  non è mai stato realmente della partita. Il periodo no della MV Agusta continua a imperversare, complice un regolamento che non aiuta le moto che fanno dell’elettronica il loro cavallo di battaglia. Lo testimonia la settima posizione di Lorenzo Zanetti e la dodicesima di Alex Baldolini, che non è stato in grado di migliorare l’ottimo risultato avuto nel round di Misano (sesto ed estremamente vicino alle moto ufficiali). Discorso inverso per la Honda: PJ Jacobsen ha perso tempo allo start ma si è reso autore di una rimonta che lo ha portato a ridosso delle posizioni da podio anche se staccato di dodici secondi dalla vetta. Dietro di lui conclude quinto Federico Caricasulo, desideroso di riscatto dopo la penalità impostagli per benzina non conforme a Misano.

Le prime dieci posizioni sono quindi state le seguenti: Sofouglu, Tuuli, Cluzel, Jacobsen, Caricasulo, Krummenacher, Zanetti, Bergman, Smith e Okubo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy