Supersport Lausitzring Caso Caricasulo La difesa di Evan Bros Honda

Supersport Lausitzring Caso Caricasulo La difesa di Evan Bros Honda

Fa discutere la squalifica comminata al talento Honda per benzina irregolare. Kenan Sofuoglu firma la Superpole numero 28. Gara domenica ore 11:20

Commenta per primo!

Tiene banco al Lausitzring la squalifica per benzina irregolare costata il secondo posto di Misano al talento Federico Caricasulo. Qui sotto pubblichiamo (in forma integrale) la nota diffusa dal team Evan Bros Honda. Il pilota ravennate scatterà 11° nel round tedesco domenica ore 11:20. In pole c’è Kenan Sofuoglu, prima fila per Niki Tuuli e Gino Rea. Miglior italiano Lorenzo 7° davanti ad Ayrton Badovini.

In riferimento alla sanzione notificata al nostro pilota Federico Caricasulo in data 16 Settembre 2016 e relativa alla gara del mondiale Supersport di Misano del 19 Giugno 2016, il team Bardahl Evan Bros Honda Racing fa presente quanto segue.

La benzina da noi utilizzata dall’inizio della stagione 2016, regolarmente approvata dalla FIM, ci era già stata prelevata e controllata dopo la gara di Phillip Island, dove Caricasulo aveva ottenuto la seconda posizione, e dopo la gara di Assen. I risultati dei test erano stati negativi. Anche a Misano abbiamo utilizzato lo stesso tipo di benzina.

Le analisi della benzina da noi utilizzata a Misano hanno evidenziato come la stessa fosse conforme alle caratteristiche della benzina da noi sempre dichiarata ed utilizzata, ma contaminata con un additivo a base di MTBE (Methyl-tert- butyl-ether). La nostra attività, inizialmente a livello nazionale e in seguito a livello internazionale, è sempre stata seria e corretta, animata dalla passione e nel pieno ri- spetto delle regole, tanto che in precedenza non ci era mai stata notificata alcun tipo di sanzione.

Di conseguenza quanto comunicatoci dalla Direzione di gara ci lascia sinceramente stupefatti, in quanto nessuno dei componenti del nostro team ha mai ag- giunto additivi o comunque inquinato la benzina, che ci era stata consegnata dal nostro fornitore, in un bidone posizionato all’interno del nostro box. Il team Bardahl Evan Bros Honda Racing si riserva la facoltà di indagare in maniera più approfondita, per comprendere in quale modo l’additivo abbia potuto essere presente nella benzina da noi utilizzata.

La penalità inflitta a Caricasulo, escluso dalla classifica della gara di Misano, nega al nostro pilota un grande risultato, ottenuto solo grazie alla sua abilità ed impegno e che non può essere messo in discussione da una non conformità della benzina. In linea con la serietà del nostro team e con il rispetto delle regole che ci ha sempre caratterizzato, prendiamo atto e non possiamo che accettare la decisione dalla Direzione di gara e rinnoviamo nel contempo il nostro deciso impegno nelle competizioni.

Il verdetto di squalifica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy