Supersport Imola Kenan Sofuoglu batte MV Agusta e torna leader Mondiale

Supersport Imola Kenan Sofuoglu batte MV Agusta e torna leader Mondiale

Il campione del Mondo firma il 34° successo iridato, 31° per la Kawasaki, tenendo a bada la MV Agusta di Jules Cluzel. Bene Alex Baldolini, 4° e miglior italiano

Commenta per primo!

Le bandiere rosse e le ripartenze per gare sprint da pochi giri stanno diventando una spiacevole consuetudine  nel mondiale Supersport. Questa volta la colpa non è solo da attribuirsi al maltempo: Randy Krummenacher ha deciso di metterci del suo. In una situazione incerta quasi quanto quella di Assen, Sofouglu sfrutta l’occasione e si riporta in testa al mondiale con il 34° successo iridato, numero 31 per la Kawasaki.

Alex Baldolini (MV Agusta) 4° e miglior italiano
Alex Baldolini (MV Agusta) 4° e miglior italiano

Il vero colpo di scena però ha visto Randy Krummenacher protagonista, e non in positivo. La ZX-6 dello svizzero ha cominciato  fumare (vite del carter motore allentata) ma lui ha ignorato  la bandiera nero/arancione  continuando la corsa nonostante si fosse accorto del problema. Come provvedimento, la direzione gara ha deciso di negare a Krummenacher la ripartenza, andando di fatto a cambiare il volto a questo mondiale. Nuovo leader Kenan Sofouglu, in testa dall’inizio alla fine nella gara sprint di appena undici giri.

La MV Agusta, con un motore evoluto, ha salvato il secondo posto con Jules Cluzel, tenendo aperta la lotta per il titolo. Con la F3 è andato fortissimo Alex Baldolini, 4° (miglior italiano e privato più veloce) a un soffio dall’americano Patrick Jacobsen.

Alex Zaccone, 17 anni, 5° Mondiale e 1° Europeo
Alex Zaccone, 17 anni, 5° Mondiale e 1° Europeo

Magistrale la gara di Zaccone, ripartito sedicesimo e risalito fino alla quinta posizione. Alessandro, pilota della griglia ESS che quest’anno corre all’interno della Supersport, si è dimostrato competitivo sin da subito qualificandosi dodicesimo e staccando il primo compagno di categoria, Mikhalchik, di ben otto posizioni. Cinque italiani nella Top 10, con Zanetti che chiude sesto, Caricasulo ottavo e Badovini nono.

Le 15 posizioni a punti sono le seguenti: Sofouglu, Cluzel, Jacobsen, Baldolini, Zaccone, Zanetti, Jezek, Caricasulo, Badovini, Terol, Smith, Wahr, Mikhalchik, Bassani e Rolfo.

Foto Mimmo Maggiali / Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy