Supersport Germania: Prima Superpole stagionale per Sheridan Morais

Supersport Germania: Prima Superpole stagionale per Sheridan Morais

Al Lausitzring Sheridan Morais si prende la sua prima pole position in carriera nel Mondiale Supersport. 2° Caricasulo.

Commenta per primo!

La grande competitività della nuova Yamaha R6 all’EuroSpeedway Lausitz ha trovato una conferma definitiva nel risultato della Superpole, terminata con tre moto della casa di Iwata nelle prime tre posizioni. Nel dettaglio, la pole position è stata conquistata dal sudafricano Sheridan Morais con un giro in 1’40.440 fatto nel finale e questo ha permesso al 32enne sudafricano di conquistare la sua prima pole position in carriera nel Mondiale Supersport e di mettersi dietro negli ultimi minuti della sessione il pilota GRT Federico Caricasulo (1’40.505) e il finlandese Niki Tuuli (1’40.714), compagno di squadra di Morais nel team Kallio Racing.

Bisogna invece scendere fino alla quinta posizione per trovare Kenan Sofuoglu (1’40.895). Il pluricampione turco si è dovuto accontentare della seconda fila dopo aver battagliato per la pole position con Lucas Mahias nelle prime fasi della sessione e se vuole conquistare la sua quinta vittoria consecutiva in questa stagione dovrà rendersi protagonista di un’altra performance magistrale in gara. Per quanto riguarda il leader del campionato Mahias, il pilota francese partirà sesto alle spalle di Sofuoglu dopo aver realizzato un best lap in 1’40’943 e scatterà dalla seconda fila insieme a lui e al connazionale Jules Cluzel (4°, 1’40.870).

Settimo tempo per la Triumph di Luke Stapleford, che aprirà la terza fila davanti al rientrante Lorenzo Zanetti (buon 8° con la MV Agusta ex-Roberto Rolfo) e a Kyle Smith. 10° tempo finale per Hannes Soomer, che dopo aver passato la Superpole 1 insieme a Zanetti scatterà dalla quarta fila insieme a Hikari Okubo e Gino Rea (caduto nelle fasi finali).

Queste le posizioni da cui partiranno gli altri italiani: 16° Alessandro Zaccone, 18° Michael Canducci, 22° Christian Gamarino e 23° Alex Baldolini.

Foto: Yamaha Racing

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy