Supersport Donington, Prove 2: Federico Caricasulo nel finale

Supersport Donington, Prove 2: Federico Caricasulo nel finale

Nelle FP2 Federico Caricasulo batte Lucas Mahias e Jules Cluzel con un bel colpo di reni nel finale. 6° e 7° Raffaele De Rosa e Ayrton Badovini.

di Alessandro Palma

Dopo la pioggia caduta nella mattinata, la seconda sessione di prove libere del Mondiale Supersport si è svolta su pista quasi totalmente asciutta e i tempi sono scesi sempre di più fino alla fine. A ravvivare la sessione, inoltre, ci ha pensato la battaglia tra Lucas Mahias, Federico Caricasulo e Jules Cluzel.

I tre si sono più volte alternati in testa alla classifica a suon di giri veloci: all’inizio Cluzel si è portato al comando con un giro in 1’33.241, tempo che è poi stato battuto da Mahias (1’32.882) a metà dei 50 minuti previsti. A un quarto d’ora dal termine è poi emerso Caricasulo, primo con un tempo di 1’32.830 poi abbassato a 1’32.666. A pochi minuti dal termine Mahias è tornato davanti con un giro in 1’32.309, ma poco dopo Cluzel si è ripreso il primo posto girando prima in 1’31.901 e poi in 1’31.615. Per “Julo” sembrava fatta, ma proprio all’ultimo Caricasulo ha fatto stampare un giro in 1’31.587 che gli ha garantito il primo posto della sessione e della giornata del venerdì.

“Carica” ha così chiuso in testa le prove libere del venerdì davanti a Mahias (1’31.606) e Cluzel (1’36.615), con quest’ultimo terzo a chiudere un trio racchiuso in soli 28 millesimi. Dietro di loro Sandro Cortese ha ottenuto il quarto tempo a tre decimi da Caricasulo, con Randy Krummenacher a seguire. Sesto e settimo tempo per il duo MV Agusta Reparto Corse by Vamag formato da Raffaele De Rosa e Ayrton Badovini, con quest’ultimo a terra alla Redgate senza conseguenze (forse per un problema tecnico). A chiudere la top 10 e l’elenco dei piloti ammessi direttamente alla Superpole 2 troviamo invece Andrew Irwin, Sheridan Morais e Luke Stapleford. Da rimarcare la prestazione di Irwin, in costante crescita negli ultimi round.

Dopo aver occupato le prime posizioni sul bagnato, nelle FP2 Anthony West è sceso fino alla quindicesima posizione e pertanto sarà costretto ad affrontare la Superpole 1 insieme anche al nipote d’arte Rob Hartog (12° e primo nell’Europeo), agli italiani Michael Canducci (19°) e Alfonso Coppola (22°) e al finlandese Eemeli Lahti. Quest’ultimo, unico pilota Suzuki iscritto al campionato, è stato protagonista di uno spettacolare highside alla Hollywood, fortunatamente senza conseguenze fisiche.

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy