Supersport Donington, Prove 1: Lucas Mahias batte tutti

Supersport Donington, Prove 1: Lucas Mahias batte tutti

Sul bagnato Lucas Mahias chiude in testa le prime prove libere del Mondiale Supersport a Donington. 5° Raffaele De Rosa.

di Alessandro Palma

I primi 50 minuti di prove del Mondiale Supersport a Donington si sono svolti sul bagnato ed è assai probabile che queste condizioni si ripresentino in qualifica e nella gara di domenica 27 maggio. Intanto, chi ha chiuso la sessione in testa è Lucas Mahias.

Il Campione del Mondo in carica si è portato al primo posto nella prima parte della sessione girando in 1’47.015, prima di essere superato da Jules Cluzel allo scoccare della mezz’ora di prove. Poco dopo essere stato scavalcato anche da Anthony West (storicamente velocissimo in condizioni di scarsa aderenza), Mahias ha rimesso le cose in chiaro negli ultimi minuti della sessione e dopo una serie di giri velocissimi ha chiuso le FP1 al comando col tempo di 1’44.775, di ben otto decimi più veloce rispetto al giro di Cluzel (1’45.624).

Sale già a un secondo il vantaggio di Mahias su West. Il veterano australiano ha chiuso terzo col tempo di 1’45.809 e non è ancora al meglio per la frattura del polso destro rimediata ad Assen. “Westy” ha comunque preceduto Sandro Cortese e il duo italiano formato da Raffaele De Rosa e Federico Caricasulo (quest’ultimo scivolato verso la fine). Chiudono la top 10, nonché l’elenco dei piloti provvisoriamente ammessi ala Superpole 2, il Campione Europeo Supersport in carica Hannes Soomer, Sheridan Morais (sostituto di Kenan Sofuoglu), Kyle Smith e Wayne Tessels (1° nell’Europeo).

In una classifica leggermente stravolta dalle condizioni climatiche, con alcuni piloti molto più avanti rispetto al solito (Soomer, Tessels e anche Nacho Calero, 11°, gli esempi principali), il leader del campionato Randy Krummenacher occupa la dodicesima posizione davanti a Ryan Vickers (sostituto dell’ormai ex-SSP Niki Tuuli, passato alla Moto2) e Luke Stapleford. 20° e 23° posto per Michael Canducci e Alfonso Coppola, mentre Ayrton Badovini ha terminato le FP1 senza un giro cronometrato.

Da segnalare il problema tecnico occorso al pilota CIA Landlord Insurance Honda Andrew Irwin, in evidenza nelle fasi iniziali della sessione. Sono invece finiti a terra senza conseguenze Ezequiel Iturrioz, da Imola sostituto di Lachlan Epis nel team Kawasaki Go Eleven, e il leader dell’Europeo e nipote d’arte Rob Hartog.

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy