Supersport Assen, Gara: Jules Cluzel torna alla vittoria, ma che rimonta Krummenacher!

Supersport Assen, Gara: Jules Cluzel torna alla vittoria, ma che rimonta Krummenacher!

Ad Assen Jules Cluzel vince la gara della Supersport davanti a Randy Krummenacher (secondo dopo essere partito ultimo) e Raffaele De Rosa.

di Alessandro Palma

La gara del Mondiale Supersport ad Assen verrà ricordata come una delle più belle e spettacolari delle ultime stagioni, con sette piloti a lottare per la vittoria e un finale che definire scoppiettante è poco. Alla fine a spuntarla è stato Jules Cluzel, che dopo essere stato in testa per quasi tutta la gara è tornato alla vittoria dopo Magny Cours 2016, ottenendo così la sua tredicesima affermazione nel Mondiale Supersport. Ma il vero protagonista della gara è stato senza dubbio Randy Krummenacher, che dopo essere scattato dal fondo della griglia per un problema tecnico è stato artefice di una rimonta incredibile che lo ha portato fino alla seconda posizione, conquistata dopo essersi giocato la vittoria fino alla fine. Il pilota svizzero ha preceduto Raffaele De Rosa, bravissimo a portare sul podio la MV Agusta, e gli altri due piloti Yamaha Lucas Mahias e Sandro Cortese.

GARA DI GRUPPO – Alla partenza Jules Cluzel si è preso la testa della classifica grazie a un ottimo spunto e successivamente si è formato un gruppo di testa a sei guidato dal transalpino, con Lucas Mahias, Sandro Cortese, Federico Caricasulo, Raffaele De Rosa e Luke Stapleford a seguire. Se Cluzel è rimasto costantemente davanti, dietro Raffaele De Rosa si è portato in seconda posizione superando uno dopo l’altro Caricasulo, Cortese e Mahias e si è messo in scia a “Julo”. Il pilota della MV Agusta si è poi tenuto dentro a Cluzel per studiarlo, mentre dietro i piloti GRT Yamaha e Cortese si scambiavano più volte la posizione.

KRUMMENACHER CHE RIMONTA! – Nel frattempo, Randy Krummenacher si è  reso protagonista di una prodigiosa rimonta. Costretto a scattare dal fondo per un problema tecnico avuto in griglia, al primo giro il pilota del team BARDAHL Evan Bros era già diciassettesimo e successivamente la rimonta è proseguita fino alla settima posizione, presa al sesto giro con un sorpasso su Rob Hartog. Il pilota svizzero ha poi recuperato terreno sui primi a suon di giri veloci e, al nono dei 18 previsti, ha fatto segnare il giro più veloce della gara in 1’38.342, poi abbassato in 1’38.234 al passaggio successivo.

CARICASULO A TERRA – Gli ultimi sei giri dela gara sono stati a dir poco scoppiettanti con Krummenacher rientrato sul gruppo di testa (con tanto di record della pista in 1’38.108), sorpassi a non finire e anche qualche colpo di scena, come la paurosa caduta di Federico Caricasulo. A pochi giri dalla fine il pilota GRT Yamaha è finito a terra ad altissima velocità alla Ruskenhoek dopo un contatto con Luke Stapleford e per un attimo la moto ha addirittura attraversato la pista (fortunatamente non c’era nessuno).

VINCE CLUZEL – Con “Carica” KO, i sei piloti del gruppo di testa si sono sorpassati continuamente fino alla fine, ma il più bravo è stato il pilota più spesso in testa alla gara: Jules Cluzel. Il pilota francese si rilancia in campionato con una vittoria meritata e spettacolare e a raggiungerlo sul podio sono uno strepitoso Randy Krummenacher (secondo dopo essere partito ultimo!) e Raffaele De Rosa. Quarto e quinto posto per Lucas Mahias e Sandro Cortese, mentre Luke Stapleford è stato penalizzato di 30 secondi per il contatto con Caricasulo, cosa che lo ha fatto scendere fino al 15° posto.

Cattura

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy