Supersport Assen FP2 Tutti giù per terra, svetta PJ Jacobsen

Supersport Assen FP2 Tutti giù per terra, svetta PJ Jacobsen

Cadute a ripetizione nelle seconde libere Supersport. Miglior tempo per l’americano della Honda, giornataccia per gli italiani, brutto volo di Ayrton Badovini

Commenta per primo!

Che botta  Ayrton Badovini. Il piemontese, al debutto con la Honda Lorini, è volato via nella parte veloce quasi allo scadere delle seconde libere Supersport disputate sul viscido asfalto di Assen, ma senza pioggia.

Badovini ha provato a controllare la sbandata della CBR-RR ma è stato disarcionato e proiettato in aria. L’atterraggio non è stato dei più sereni ed è stato necessario un controllo al centro medico, Ayrton però era in piedi pochi attimi dopo l’incidente quindi non dovrebbe trattarsi di niente di grave.

Nel corso della sessione sono caduti, tra gli altri, l’australiano Anthony West, Jules Cluzel e, per due volte, lo svizzero Randy Krummenacher, tradito nella seconda occasione da  una macchia d’olio che ha convinto la race direction a fermare tutto con bandiera rossa quando mancavano 38 secondi allo scadere.

Al termine di questa mattanza il più veloce è stato l’americano Patrick “PJ” Jacobsen primo nella combinata delle due sessioni davanti a Kenan Sofuoglu e allo stesso West: nonostante le difficili condizioni i valori tecnici sono stati rispettati.

Giornata avara per gli italiani. Il più avanti (ottavo) è Alex Baldoni, anche lui caduto senza danni. Il pesarese della ATK25 MV Agusta  precede l’ufficiale Lorenzo Zanetti.  Primo degli esclusi dalla Superpole 2 (undicesimo tempo) Christian Gamarino.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy