Supersport Argentina: Lotta per il titolo apertissima

Supersport Argentina: Lotta per il titolo apertissima

Il Mondiale Supersport approda in Argentina con ben sei piloti in corsa per l’iride. Chi vincerà su una pista nuova per tutti?

di Alessandro Palma

Sul nuovissimo circuito di San Juan, il Mondiale Supersport si prepara a vivere l’undicesimo round stagionale con una lotta per il titolo più aperta e affollata che mai. I punti a disposizione sono cinquanta e proprio in cinquanta punti sono racchiusi i sei piloti che si stanno giocando l’iride: Sandro Cortese (169), Jules Cluzel (158), Randy Krummenacher (140), Federico Caricasulo (132), Raffaele De Rosa (128) e Lucas Mahias (119).

CLUZEL vs. CORTESE – Tra questi, colui che si presenta nel miglior stato di forma è Jules Cluzel. Il transalpino ha lasciato alle spalle i problemi finanziari del team NRT (con cui finirà regolarmente la stagione) e a Magny Cours ha ottenuto la sua quarta vittoria stagionale dopo quelle di Assen, Imola e Brno. Grazie a questo successo, “Julo”  ha recuperato terreno su Sandro Cortese (Yamaha Kallio Racing) dopo la caduta di Portimao, dovuta a un contatto proprio col tedesco, e l’impressione è che anche in Argentina i due rivali regaleranno grandi emozioni.

OCCHIO AI PILOTI GRT… – Oltre ai primi due della classifica piloti, bisognerà tenere d’occhio per la vittoria anche il duo GRT Yamaha Federico CaricasuloLucas Mahias. Il ravennate, in particolare, viene sì dalla caduta di Magny Cours, ma anche dalle due vittorie ottenute a Misano e Portimao e la grande voglia di rimanere in gioco per il titolo lo spingerà a cercare il terzo successo stagionale. Il suo compagno di squadra Mahias, invece, è a digiuno di vittorie dal round di Phillip Island e sicuramente per lui brucia ancora la delusione per quanto successo a Portimao, dove ha perso una vittoria praticamente in tasca (ecco perché).

…E NON SOLO – Caricasulo non è l’unico italiano di punta, perché oltre a lui c’è Raffaele de Rosa. Il pilota napoletano della MV Agusta è stato a più riprese l’unico pilota non-Yamaha nelle prime posizioni, ma a Magny Cours ha faticato più del previsto e il settimo posto raccolto in Francia ha posto fine a una striscia di sei podi consecutivi. A San Juan De Rosa cercherà di riscattarsi e magari di ottenere la sua prima vittoria stagionale, così come un Randy Krummenacher ancora in lotta per il titolo, ma lontano dal podio da quando, lo scorso aprile, ha chiuso secondo ad Assen dopo essere partito ultimo.

GLI ALTRI – Altri piloti da tenere d’occhio sono il compagno di squadra di Cluzel Thomas Gradinger (reduce dal bel quarto posto di Magny Cours), il sempre più convincente Hannes Soomer, Héctor Barberá (che si sta piano piano adattando alla Supersport), Kyle Smith (competitivo con la Honda del tea CIA Landlord Insurance) e un Ayrton Badovini ancora alla ricerca di un risultato di rilievo. Attenzione anche al giovane debuttante Glenn van Straalen: reduce da una buona stagione nel Mondiale Supersport 300, il 18enne olandese debutterà nel WorldSSP sostituendo Anthony West, ancora alle prese con la sospensione per doping.

IN TV – La prima gara del Mondiale Supersport in Argentina scatterà domenica 14 ottobre alle 19:30 ora italiana, con diretta TV su Mediaset Italia 2 (canale 120 del digitale terrestre).

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy