Supersport Aragon Rolfo e Caricasulo aspettano Re Sofuoglu

Supersport Aragon Rolfo e Caricasulo aspettano Re Sofuoglu

L’iridato Kenan Sofuoglu rientra in Supersport dopo due gare di stop. Troverà Roberto Rolfo in vetta alla classifica e Federico Caricasulo lanciatissimo

Commenta per primo!

Il Motorland Aragon si prepara ad ospitare il terzo round stagionale del Mondiale Supersport e l’impressione è che anche stavolta assisteremo a un weekend di gara entusiasmante.

La notizia più importante con cui la SSP si avvicina al round aragonese è il ritorno di Kenan Sofuoglu. Il cinque volte Campione del Mondo tornerà in pista due mesi dopo l’infortunio al polso destro che lo aveva costretto a saltare le prime due gare e sarà della partita nonostante non sia ancora al 100% della forma fisica. Dovrà cominciare tutto da zero, ma Kenan non si arrende mai e cercherà di conquistare il miglior risultato possibile per iniziare la rincorsa al sesto titolo nella categoria.

Chi non è riuscito ad approfittare dell’assenza del pilota turco è senza dubbio Jules Cluzel: il 28enne di Montluçon si presenta ad Aragon con due zeri ed è decisamente in credito con la fortuna, dato che è stato centrato da Caricasulo in Australia e abbandonato dal motore in Thailandia. “Julo” ha tutte le carte in regola per giocarsi il titolo anche quest’anno e in Spagna cercherà di riscattarsi dopo la sfortuna di inizio di stagione.

Oltre al francese cercano il riscatto anche Patrick Jacobsen e Kyle Smith. Il pilota americano della MV Agusta ha raccolto solo i 10 punti del sesto posto in Australia e un ritiro per problemi al motore in Thailandia, mentre il pilota inglese del Team Lorini è ancora a secco di punti dopo il ritiro di Phillip Island e la discussa squalifica di Buriram.

Chi si presenta ad Aragon in testa al campionato è Roberto Rolfo. Il veterano torinese del Team Factory Vamag si trova davanti a tutti grazie alla pazzesca vittoria ottenuta in Australia e cercherà di difendere la posizione dopo l’11° posto ottenuto tre settimane fa sul Chang International Circuit.

“RR #44” guida la classifica a quota 30 punti ed è seguito a breve distanza da tre giovani che finora hanno fatto vedere ottime cose: Niki Tuuli (secondo a quota 27 punti), Federico Caricasulo (terzo a quota 25) e Kyle Ryde (quarto a quota 24). Il finlandese del team Kallio Racing è stato velocissimo in entrambe le gare svoltesi finora e ha ottenuto un quinto e un terzo posto, mentre l’alfiere del team GRT Yamaha ha riscattato lo zero di Phillip Island con la fantastica vittoria di Buriram (la prima per la casa dei tre diapason dopo tre anni di digiuno). Anche il giovane pilota inglese del team Puccetti Racing va seguito, dato che arriva ad Aragon con in tasca un quarto e un quinto posto. Tenete d’occhio questi ragazzi, perché ci faranno divertire anche domenica…così come il rientrante Anthony West, alla seconda wildcard stagionale dopo il podio ottenuto in casa a fine febbraio! Mancherà invece Alex Baldolini, KO per l’infortunio rimediato a Buriram e sostituito dall’andorrano Xavi Cardelus.

In conclusione vi ricordiamo che a partire da Aragon la griglia di partenza della Supersport si amplierà per via dell’inizio dell’Europeo Supersport 2017. Col campione in carica Axel Bassani passato al Mondiale Moto2, la caccia all’erede del pilota di Feltre sta per aprirsi e i 24 piloti del mondiale verranno affiancati in tutte le tappe europee da Alessandro Zaccone (terzo lo scorso anno e al via con una seconda MV Agusta ufficiale), Jacopo Cretaro, l’estone Hannes Soomer, gli olandesi Jaimie van Sikkelerus e Rob Hartog, l’ungherese ex-Superbike Péter Sebestyén, il neozelandese Connor London e il giapponese Hiromichi Kunikawa (al via con una quarta Honda del team CIA Landlord Insurance a fianco di Cluzel, Hikari Okubo e Robin Mulhauser).

Domenica la gara scatterà alle 11:30. Seguitela su Italia2, perché ne vedremo delle belle…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy