Supersport 300: Presentato il team Terra e Moto

Supersport 300: Presentato il team Terra e Moto

Il team Terra e Moto ha presentato i piloti con cui parteciperà alla stagione 2018 di Mondiale Supersport 300, CIV e National Trophy.

di Alessandro Palma

Il team Terra e Moto ha presentato i suoi programmi e piloti per la stagione 2018 nello showroom Marocchi Natural Living di Imola. La squadra faentina correrà nel Mondiale Supersport 300 con l’indonesiano Imanuel Putra Pratna, che correrà anche nel Campionato Italiano di categoria insieme a Daniele Esposito e al polacco Daniel Blin. Si punta invece su Gabriele Cottini per il National Trophy 600.

Dopo i numerosi titoli in madrepatria e la vittoria dell’edizione 2014 della Suzuka 4 Hours (gara endurance che si disputa nello stesso weekend della ben più celebre 8 Ore), Imanuel Putra Pratna debutterà nel Mondiale Supersport 300 con una Yamaha R3 contraddistinta dal numero 96. Queste le sue parole: “L’eccitazione per l’inizio di questa esperienza mondiale con il team Terra e Moto cresce di giorno in giorno, così come il feeling con lo staff di una squadra che cura ogni minimo dettaglio. Ringrazio Ilaria Cheli (team manager Terra e Moto, ndr) ed i suoi collaboratori per la preziosa opportunità, che mi permetterà di confrontarmi con quello che in molti reputano uno dei banchi di prova più selettivi in ambito motociclistico”.

Imanuel Putra Pratna correrà anche nel CIV e uno dei piloti che lo affiancheranno sarà il talentuoso polacco Daniel Blin (n.222). Vincitore nel 2017 dell’Europeo Stocksport 300 (che si disputa nell’ambito dell’Alpe Adria), Blin ha anche dominato il campionato polacco e ottenuto una vittoria da wild card nella gara del campionato tedesco IDM ad Assen. Il 16enne di Torun non ha potuto partecipare alla presentazione, dato che si sta allenando in Spagna, e ha quindi rilasciato le sue dichiarazioni attraverso un video: “Mi sto allenando duramente per farmi trovare pronto in vista del debutto nel Campionato Italiano Velocità. Conosco la qualità del campionato e la valenza degli avversari, ma la Yamaha R3 preparatami da Terra e Moto ha già dimostrato in passato di poter competere tranquillamente per le posizioni di vertice”.

Sempre nell’ambito del CIV Supersport 300, Pratna e Blin saranno affiancati da Gabriele Esposito (n. 67). Il 14enne di Monza ha corso nel recente passato nel trofeo Yamaha R3 Cup e nel CIV Sport 4T. “Sono davvero impaziente di incominciare questa stagione, che mi vede al fianco di un team dalla grande esperienza nel panorama motociclistico nazionale ed internazionale“, racconta Esposito. “La passione per le moto mi è stata trasmessa da mio padre e, dopo aver iniziato per gioco, siamo arrivati alla classe Supersport 300 del CIV. Misano e Mugello sono le mie piste preferite, ma non vedo l’ora di misurarmi in ogni singola tappa di questo sogno tricolore”.

Grazie alla partnership col team Pa.sa.ma., Terra e Moto sarà presente anche nel National Trophy 600 con Gabriele Cottini (n. 15). Il pilota toscano è stato il miglior rookie nel CIV Supersport 600 2012 e Campione Under 25 nel Trofeo Yamaha 2004 e il suo obiettivo per la nuova stagione è quello di vincere il titolo: “Voglio battere tutti gli avversari, perché il binomio con il Team Terra e Moto mi garantisce l’affidabilità necessaria per competere con continuità per le prime posizioni. I rivali sono tosti e il livello del National Trophy 600 cresce di anno in anno, ma partiamo con grandi aspettative e fiducia”.

La presentazione è stata condotta da Boris Casadio (storico speaker del circuito di Misano e di entrambe le tappe italiane del Mondiale Superbike) e si è conclusa con un intervento finale di Ilaria Cheli, team manager Terra e Moto ed ex-pilota: “Se abbiamo fatto qualcosa di buono in questi anni lo dobbiamo sicuramente ai nostri partner, un’autentica famiglia che rinnova il proprio impegno in nome di una passione genuina, e alle persone che compongono un organico dalle radici ben salde nel romanticismo di questo sport. Il 2018 del team Terra e Moto sarà decisamente più impegnativo, perché abbiamo raddoppiato il numero dei piloti e parteciperemo a più campionati, dal Mondiale Supersport 300 al National Trophy 600 passando per il CIV Supersport 300”.

Foto: Luca Gorini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy