Supersport 300 Misano, Superpole: Galang Hendra Pratama non si batte

Supersport 300 Misano, Superpole: Galang Hendra Pratama non si batte

Galang Hendra Pratama conquista un’autoritaria pole position a Misano e prenota la sua seconda vittoria stagionale. Primo italiano Thomas Brianti (6°).

di Alessandro Palma

Galang Hendra Pratama continua a mostrare una superiorità incredibile sulla concorrenza. Il pilota indonesiano ha dominato il round di Brno dalle prime prove libere alla gara e a quanto pare a Misano stiamo assistendo a un bis, anche alla luce della pole position ottenuta sul circuito romagnolo.

Pratama ha dettato legge fin dai primissimi minuti della Superpole 2, quando si è portato al comando girando in 1’51.826. In seguito l’alfiere del team Yamaha BIBLION MotoXRacing è sceso fino a 1’51.282, prima di sferrare il colpo di grazia al giro successivo: 1’50.517. Questo supergiro è servito a Pratama per replicare all’assalto di Scott Deroue, che si era portato al comando poco prima, e sempre l’olandese ha provato senza successo a battere il poleman nel finale.

Pratama partirà davanti a tutti dopo aver battuto per tre decimi Scott Deroue (1’50.861, Motoport Kawasaki) e un redivivo Mika Pérez (1’50.905, ParkinGO Kawasaki). Il pilota spagnolo è tornato in azione dopo aver saltato la gara di Brno e ha ottenuto la prima fila a scapito del sudafricano Dorren Loureiro (Kawasaki DS Junior Team). Quest’ultimo aprirà la seconda fila davanti a Manuel González (Yamaha MS Racing) e alla wild card Thomas Brianti, che con la KTM del Team Runner Bike è anche il primo degli italiani.

Oltre al 15enne di Parma, hanno disputato la Superpole 2 anche Luca Bernardi (7°) e le altre wild card Kevin Sabatucci (10°) e Omar Bonoli (12°). Bernardi è arrivato a occupare anche la quarta posizione, salvo poi perdere terreno nel finale. Sono invece rimasti fuori dalla SP2 Manuel Bastianelli (13°), Filippo Rovelli (16°), il rientrante Jacopo Facco (22°), Filippo Fuligni (23°) e Nicola Settimo (35°).

Per quanto riguarda i piloti che non hanno superato la Superpole 1, va segnalata la sfortuna avuta da María Herrera: la pilota spagnola è caduta alla Curva del Carro mentre era in vantaggio per giocarsi l’accesso alla SP2, andato a Nick Kalinin (9°) e Pérez. Hanno invece chiuso dal 17° al 20° posto altri grandi protagonisti del campionato quali la leader iridata Ana Carrasco, Luca Grünwald, Glenn van Straalen e Borja Sánchez, mentre il tedesco ex-CEV Moto3 Maximilian Kappler è stato portato al centro medico dopo una brutta caduta in uscita dall’ultima curva.

Cattura

Photo Credit: Yamaha Racing

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy