Supersport 300 Magny Cours, Superpole: Disastro Ana Carrasco

Supersport 300 Magny Cours, Superpole: Disastro Ana Carrasco

Ana Carrasco è venticinquesima in Superpole e sempre più in difficoltà mentre il rivale Scott Deroue partirà in pole position. Sarà dura vincere il titolo.

di Alessandro Palma

La Superpole svoltasi a Magny Cours ha confermato nuovamente le grandi difficoltà di Ana Carrasco. Dopo numerosi giri in cui ha alternato ottimi parziali nei tratti veloci ad altri meno competitivi nei tratti più guidati, la leader del campionato ha concluso la Superpole 1 in quindicesima posizione e questo, oltre ad averla estromessa dalla lotta per la pole position, la costringerà a partire solo venticinquesima nella gara che si svolgerà domenica 30 settembre alle 12:40.

Se Carrasco continua a soffrire, il suo rivale Scott Deroue (secondo in campionato a -10 dalla spagnola) ha festeggiato la sua prima pole position stagionale. Il pilota olandese ha messo a segno un giro in 1’54.034 nelle fasi finali della sessione e questo gli ha permesso di battere per pochi centesimi Robert Schotman, suo connazionale e compagno di squadra nel team Motoport Kawasaki. A chiudere la prima fila troveremo invece l’australiano Tom Edwards, terzo dopo aver accarezzato per alcuni minuti la sua seconda pole position consecutiva.

La seconda fila sarà aperta, invece, dallo spagnolo Mika Pérez, a tratti primo in Superpole 2. Il pilota Kawasaki ParkinGO (anche lui in lotta per il titolo, essendo terzo a -18 da Carrasco) partirà davanti a Dorren Loureiro e a Manuel González. Ottavo l’idolo di casa Enzo De La Vega, che dopo aver fatto segnare il miglior tempo nelle prove libere del venerdì partirà dalla terza fila tra Dani Valle e Galang Hendra Pratama. Chiude la top 10 l’ex-pretendente al titolo Borja Sánchez, che ha preceduto Andy Verdoia e un Walid Khan senza giri causa caduta: l’olandese ex-Red Bull MotoGP Rookies Cup ha commesso un errore alla curva 7, alcuni minuti dopo aver superato la Superpole 1 insieme a Valle.

 

Queste le posizioni da cui partiranno gli italiani, rimasti fuori dalla Superpole 2: 15° Paolo Grassia, 18° Luca Bernardi, 23° Manuel Rocca (wild card con la Kawasaki del team Go Eleven), 24° Filippo Rovelli, 29° Giacomo Mora (appena ingaggiato dal team Yamaha Terra e Moto), 30° Filippo Fuligni e 33° Nicola Settimo. Da segnalare il 37° tempo della wild card “rosa” Steffie Naud, mentre non prenderà parte alla gara Bahattin Sofuoglu: il 15enne, nipote del cinque volte Campione del Mondo Supersport Kenan, ha rimediato una commozione cerebrale cadendo nelle FP2 e questo ha posto fine in anticipo al suo weekend.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy