Supersport 300 Inizio difficile per il Team Tóth

Supersport 300 Inizio difficile per il Team Tóth

Team Tòth ha deciso di partecipare al nuovo Mondiale Supersport 300 dopo alcuni anni in Superbike. Ecco com’è andata ad Aragon.

Commenta per primo!

Tra chi ha deciso di investire sulla nuova entry class del WorldSBK c’è il Team Tóth, compagine magiara di grande esperienza internazionale che per questa nuova avventura ha ingaggiato due piloti provenienti dalla European Junior Cup. Il team guidato da Imre Tóth Jr. ha infatti deciso di affidare le sue Yamaha YZF-R3 al 17enne inglese Alex Murley, 14° lo scorso anno nella EJC, e al 16enne sudafricano Troy Bezuidenhout, che nel defunto monomarca Honda ha ottenuto un podio a Lausitzring lo scorso settembre.

Nel weekend appena trascorso il Motorland Aragon ha ospitato il primo round stagionale (e in assoluto) della SSP300. Per il Team Tóth il fine settimana è stato condizionato da alcuni problemi e da una caduta di Troy nella Superpole 1, ma i due piloti hanno migliorato costantemente i propri riferimenti cronometrici e in gara Murley ha conquistato il 13° posto finale dopo aver lottato in un gruppo che comprendeva anche gli italiani Paolo Giacomini, Manuel Bastianelli e Armando Pontone. Bezuidenhout, invece, è dovuto rientrare ai box dopo pochi giri per un problema alla leva del cambio ed è poi tornato in pista con un giro di ritardo per terminare la gara e accumulare chilometri ed esperienza.

Murley
Alex Murley

Alex Murley – 13°: “Il venerdì è stato difficile, dato che ho perso la maggior parte delle FP1 per un problema alla frizione e ho visto svanire ogni chance di accedere alla Superpole 2 per la pioggia caduta nel pomeriggio, ma siamo comunque riusciti a trovare un buon setup di base. La gara è stata davvero movimentata e sono riuscito a rimanere nel secondo gruppo e a lottare per l’ottava posizione, il che è davvero incoraggiante considerando che non abbiamo ancora tutti i pezzi per la moto. Da solo avevo un buon passo, ma il gruppo era davvero affollato e non sono mai riuscito a scappare. È stato un po’ frustrante, ma ho dimostrato che posso andare forte e sono contento di aver premiato gli sforzi del Team Tóth conquistando 3 punti alla nostra prima gara insieme. Sono sicuro che ad Assen, se avremo alcuni aggiornamenti per la moto, riusciremo a stare molto più vicini ai migliori. Grazie mille al team, ai miei meccanici e ai miei sponsor. Ci vediamo in Olanda!”

Troy
Troy Bezuidenhout

Troy Bezuidenhout – 25°: “Che esperienza gareggiare in un campionato del mondo! Il passaggio è stato difficile, ma abbiamo fatto buoni progressi durante il weekend. Venerdì abbiamo provato una modifica che non ha funzionato, ma il team ha lavorato duramente per sistemare la moto. Nelle FP2 ho fatto i miei primi giri sul bagnato con la Yamaha e siamo riusciti a trovare un buon setting.  Sfortunatamente nella Superpole 1 sono caduto durante il primo giro a causa di un mio errore e questo mi ha relegato al fondo dello schieramento. In gara ho fatto una buona partenza e ho recuperato alcune posizioni, ma al terzo giro la leva del cambio si è bloccata su quarta e quinta marcia e sono stato costretto a rientrare ai box. Ciononostante, sono tornato in pista e ho terminato la mia prima gara nel Mondiale Supersport 300. Vorrei ringraziare la squadra per il sostegno e la determinazione che ha dimostrato e Arai e Held per la protezione che mi forniscono. Ringrazio anche gli altri miei sponsor Into the Blue Diving (Costa del Sol), Phil e Cheryl London di WIL Sport, Team6T9, Epic Gyms e tutti coloro che rendono possibile questa stagione. Ora guardiamo ad Assen!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy