Supersport 300 Aragon Prove 1 Svetta Paolo Grassia

Supersport 300 Aragon Prove 1 Svetta Paolo Grassia

La storia della Supersport 300 inizia col primo tempo di Paolo Grassia nelle prime prove libere. Buonissime indicazioni anche da altri piloti italiani. 15° posto per Ana Carrasco.

Commenta per primo!

Si scrive la storia al Motorland Aragon. Sul circuito spagnolo si è infatti conclusa la prima sessione di prove libere del nuovissimo Mondiale Supersport 300 e la testa della classifica parla italiano grazie a Paolo Grassia. Il pilota campano è stato in grado di far segnare il miglior tempo davanti ai locali Sánchez e García.

CRONACA

Il primo pilota a scendere in pista è la wildcard Marc Garcia (Halcourier MS), seguito dai compagni di squadra Borja Sánchez e Dani Valle e dai due piloti del Team Tóth Troy Bezuidenhout e Alex Murley.

Il primo giro cronometrato nella storia della SSP300 viene fatto segnare dalla neozelandese Avalon Biddle, che gira in 2’18.994 e viene battuta subito dopo da Mika Pérez, che fa stampare un tempo di 2’18.013.

Assistiamo a una pioggia di caschi rossi e a continui cambi di posizione e dopo i primi, frenetici 10 minuti la classifica è guidata ancora da Pérez, che nel frattempo si è migliorato progressivamente fino a far stampare un giro in 2’14.198. Dietro al pilota spagnolo troviamo l’alfiere del team Puccetti Racing Harun Cabuk e un trio tutto italiano composto da Paolo Giacomini, Manuel Bastianelli e Paolo Grassia con Armando Pontone settimo davanti ad Ana Carrasco. Il trio Giacomini-Bastianelli-Grassia viene poi spezzato dagli inserimenti di Chris Taylor in quarta posizione e Mykyta Kalinin in sesta.

A metà sessione Ana Carrasco risale fino al quinto posto con la Kawasaki Ninja 300 del team catalano ETG Racing e Harun Cabuk, pupillo di Kenan Sofuoglu, si porta in testa con un tempo di 2’13.898 ottenuto al quarto tentativo. Si inseriscono nella top 10 Sánchez (3°), Alfonso Coppola (7°), García (8°) e il tedesco del team Scuderia Maranga Racing Gabriel Noderer (9°).

La classifica varia costantemente e dopo 20 dei 30 minuti previsti la top 10 recita Cabuk, Sánchez, Pérez, Coppola, Giacomini, Carrasco, Grassia, Taylor, Giuseppe de Gruttola e García.

A 9 minuti dal termine Grassia si inserisce in seconda posizione dietro a Cabuk e davanti a Sánchez mentre Robert Schotman, pilota olandese ex-Red Bull MotoGP Rookies Cup ingaggiato dal team GRT Yamaha, risale fino al settimo posto. 2’12.501 è il tempo con cui poi Grassia si porta al comando rifilando più di un secondo a Cabuk, che nel frattempo viene scavalcato anche da Sánchez.

A 4 minuti dal termine le prime dieci posizioni sono occupate da Grassia, Sánchez, Cabuk, Pérez, Valle, Scott Deroue, Kalinin, Coppola, de Gruttola e Giacomini.

A soli 120 secondi dal termine Marc García torna nelle prime posizioni inserendosi al terzo posto e battendo Schotman (che nel frattempo era entrato nella top 3). Sempre Grassia al comando.

Sventola la bandiera a scacchi e si registrano gli ultimi cambi di posizione, i quali però non riguardano la leadership. La prima, storica sessione di prove libere della SSP300 vede quindi l’Italia davanti a tutti grazie a Paolo Grassia e al suo 2’12.501, mentre chiudono la top 5 Sánchez, García, Schotman e un Giuseppe de Gruttola in grado di risalire al quinto posto con un ultimo colpo di reni. Chiude invece la top 10 Armando Pontone. Quindicesima Ana Carrasco.

  1. 1 P. GRASSIA ITA (Kawasaki) 2’12.501
  2. 2 B. SÁNCHEZ (Yamaha) 2’12.524
  3. 3 M. GARCIA (Yamaha) 2’13.437
  4. 4 R. SCHOTMAN (Yamaha) 2’13.757
  5. 5 G. DE GRUTTOLA (Yamaha) 2’13.762
  6. 6 D. VALLE (Yamaha) 2’13.855
  7. 7 H. CABUK (Kawasaki) 2’13.898
  8. 8 M. PEREZ (Honda) 2’14.017
  9. 9 G. NODERER (Honda) 2’14.184
  10. 10 A. PONTONE (Yamaha) 2’14.247
  11. 11 S. DEROUE (Kawasaki) 2’14.247
  12. 12 M. KALININ (Yamaha) 2’14.380
  13. 13 A. COPPOLA (Yamaha) 2’14.433
  14. 14 P. GIACOMINI (Yamaha) 2’14.513
  15. 15 A. CARRASCO (Kawasaki) 2’14.553
  16. 16 R. DOORAKKERS NED (Yamaha) 2’14.586
  17. 17 C. TAYLOR (Kawasaki) 2’14.775
  18. 18 A. RUSMIPUTRO (Yamaha) 2’14.780
  19. 19 D. LOUREIRO (Kawasaki) 2’15.103
  20. 20 M. BASTIANELLI (Kawasaki) 2’15.112
  21. 21 A. LICCIARDI (Yamaha) 2’15.196
  22. 22 E. DE LA VEGA (Yamaha) 2’16.023
  23. 23 A. TRIGLIA (Honda) 2’16.128
  24. 24 A. BIDDLE (Kawasaki) 2’16.234
  25. 25 K. PATOVA (Yamaha) 2’16.416
  26. 26 T. BEZUIDENHOUT (Yamaha) 2’16.694
  27. 27 R. FERREIRA (Yamaha) 2’17.038
  28. 28 F. ROVELLI (Yamaha) 2’17.435
  29. 29 M. CARBONERA (Yamaha) 2’17.609
  30. 30 A. MURLEY (Yamaha) 2’19.159
  31. 31 E. ROVELLI (Yamaha) 2’19.772
  32. 32 L. HOPKINS (Kawasaki) 2’20.711
  33. 33 J. FACCO (Yamaha) 2’22.530
  34. 34 J. SCHULTZ (Kawasaki) 2’23.671
  35. 35 A. SIBAJA MORENO(Honda) 2’24.340
  36. 36 N. SETTIMO (Yamaha) 2’24.545
  37. 37 N. CUPAIOLI (Yamaha) 2’27.279

(Facco, Schultz, Sibaja Moreno, Settimo e Cupaioli fuori dal 107%)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy