Supersport 300 2019: Grandi progetti per il team ParkinGO

Supersport 300 2019: Grandi progetti per il team ParkinGO

Fabien Foret nel ruolo di direttore sportivo, un team manager di soli 23 anni e tre piloti di grande talento: le novità del team ParkinGO per il 2019.

di Redazione Corsedimoto

Dopo aver disputato una stagione 2018 mozzafiato, che li ha visti tenere aperta la lotta per il titolo fino all’ultima curva, il team ParkinGO Kawasaki sarà al via del Mondiale Supersport 300 2019 con una formazione rinnovata e potenziata. ParkinGO, azienda leader in Europa nel settore dei parcheggi aeroportuali, investirà per il terzo anno nella competitiva serie riservata ai migliori giovani talenti del motociclismo internazionale, che nel 2018 è stata premiata da seguito e visibilità oltre le aspettative per la sua spettacolarità.

In pista, a bordo delle potenti Kawasaki Ninja 400cc preparate dal reparto corse ParkinGO, ci saranno tre piloti formidabili: lo spagnolo Manuel González (vincitore della European Talent Cup nel 2017 e sesto quest’anno nel WorldSSP300), l’australiano Tom Edwards (tra i migliori debuttanti del 2018 e autore della pole position a Portimao) e il riconfermato Filippo Rovelli, quest’ultimo protagonista quest’anno di bellissime gare a Imola e Misano Adriatico e vincitore del Trofeo MES MotoEstate.

Profondamente rinnovato anche il settore tecnico: il Campione del Mondo Supersport 2002 Fabien Foret assume il ruolo di direttore sportivo, mentre il 23enne Edoardo Rovelli, già in pista nel Mondiale Supersport 300 nel 2017, sarà il nuovo team manager. Mantiele l’incarico di team owner Giuliano Rovelli, fondatore del marchio ParkinGO nel 1995 e team manager della scuderia ParkinGO Yamaha nel 2011 (anno del trionfo nel Mondiale Supersport con Chaz Davies).

Edoardo Rovelli (team manager ParkinGO Kawasaki): “Per il terzo anno siamo al via del Mondiale Supersport 300, una categoria nella quale ho militato e che reputo tra le più divertenti e competitive del panorama attuale. Siamo onorati di rappresentare ancora Kawasaki, che oltre ad aver vinto il titolo costruttori quest’anno rappresenta lo stato dell’arte in queste piccole cilindrate. Abbiamo scelto tre piloti nei quali crediamo molto: Manuel González, miglior pilota Yamaha 2018; Tom Edwards, che ci è piaciuto per la sua enorme grinta e il coraggio mostrato in pista; Filippo Rovelli, che è molto veloce e ha fatto un ottimo rodaggio nel ;ondiale e nel MotoEstate. Il settore tecnico è stato potenziato con l’arrivo di Fabien Foret, che già collaborava con noi, e con il mio impegno in pianta stabile. Credo che il nostro team sia una tra le strutture più interessanti e competitive della categoria per il 2019.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy