Supersport 300 2018: Nicola Settimo con Scuderia Maranga

Supersport 300 2018: Nicola Settimo con Scuderia Maranga

Nel 2018 Nicola Settimo correrà nel Mondiale Supersport 300 con la Honda del team Scuderia Maranga Racing.

Commenta per primo!

In occasione del Motor Show di Bologna il team Scuderia Maranga Racing ha annunciato l’ingaggio per la stagione 2018 di Nicola Settimo, che correrà nel Mondiale Supersport 300 con una delle Honda CBR500R della squadra bolognese.

Settimo continuerà la sua avventura nel WorldSSP300 dopo aver partecipato alla stagione inaugurale con la Yamaha del team Bierreti by 2R Racing. Il 17enne di Camposampiero (prov. di Padova) ha un passato nell’Alpe Adria e nell’International Grand Prix 250GP e nel 2017 ha corso per la prima volta in un campionato del mondo ottenendo come miglior risultato il 20° posto di Assen.

Sono felice di approdare in un team importante come questo, gestito da Alberto Marangoni e Gianluca Rubioli” ha detto Settimo. “La stagione 2017 è stata per me la prima nella categoria e sono pronto e carico per questa nuova avventura. Ringrazio tutti i membri del team e gli sponsor per la fiducia che mi hanno dato e spero di ripagarli con importanti risultati in pista. Ora mi sto allenando per la prossima stagione. La preparazione è durissima, ma servirà come base per affrontare i test invernali. Non vedo l’ora di guidare la mia nuova moto!”.

Il team Scuderia Maranga Racing correrà nuovamente nel Mondiale Supersport 300 dopo aver ottenuto nel 2017 alcuni piazzamenti a punti con Alex Triglia e il tedesco Gabriel Noderer. Queste le parole del titolare Alberto Marangoni riguardo l’accordo con Nicola Settimo:”Crediamo nelle sue capacità e siamo sicuri che faremo una bella stagione. Nicola si sta preparando al meglio e il suo fisico è perfetto per la Honda CBR500R. Nel 2017, da esordienti nella categoria, abbiamo svolto un lungo e duro lavoro. Abbiamo in mano una buona moto e se la sfruttiamo al 100% otterremo sicuramente ottimi risultati”.

Nella foto Nicola Settimo (a sinistra) e Alberto Marangoni (a destra)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy