Superbike Thailandia Jonathan Rea “Rimontare dalla 3° fila sarà durissima”

Superbike Thailandia Jonathan Rea “Rimontare dalla 3° fila sarà durissima”

Jonathan Rea teme che in gara 2 rimontare dalla terza fila sarà durissima.

Jonathan Rea, il Cannibale, vi serve sul piatto un buon motivo per accendere la tv domenica alle 10 e gustarvi gara 2. “La prima gara è andata come volevo, ma la seconda sarà un affare molto diverso, perchè qui scattare dalla terza fila sarà un casino tremendo. E recuperare sarà dura, vedrete.”

In Australia ci hai messo solo cinque giri a farti largo…

“Si, ma li era diverso. Nessuno voleva tirare, il ritmo era basso e tornare sotto è stato facile. Qui sarà diverso. Le Ducati hanno un bel ritmo e vorranno approfittare della situazione, specie Melandri che parte in pole. Non sono così convinto di potermi districare in tempo per non farli andare via. Sarà una gara completamente diversa da quella che avete appena visto.”

La Kawasaki sembra un missile imprendibile però.

“Si, stiamo andando forte. Ma in gara 1 non tutto ha funzionato come volevo. C’è stato un calo d’aderenza, che ha mandato un po’ in crisi la gestione del freno motore. Dovremo fare dei piccoli aggiustamenti d’elettronica, voglio una moto più precisa e controllabile in alcune curve.”

Intanto JR1 ha festeggiato la 41° vittoria (26 con Kawasaki) ed è ad un soffio dalle 43 di Noriyuki Haga. Davanti ormai ci sono, oltre al giapponese, solo Carl Fogarty (59 vittorie) e Troy Bayliss, 52. Mancano 23 gare alla fine, teoricamente Rea potrebbe diventare già a fine 2017 il pilota Superbike più vincente di tutti i tempi. Nel palmares spiccano anche 10 pole (6 con Kawasaki) e 91 podi (49). Numeri da grandissimo…

Superbike Thailandia Gara 1 cronaca e risultati

Superbike Thailandia La Superpole Rea suona la decima

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy