Superbike Test Portimao Davies chiude 1°, Savadori in scia

Superbike Test Portimao Davies chiude 1°, Savadori in scia

Di Chaz Davies il miglior tempo alla chiusura dei test in Algarve davanti alle Aprilia di Eugene Laverty (2°) e Lorenzo Savadori (3°), sempre più protagonista.

Commenta per primo!

La pioggia ha risparmiato i piloti del Mondiale Superbike impegnati nella seconda nonché conclusiva giornata di Test all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, l’ultima prima della partenza per l’Australia in previsione dell’esordio stagionale del 24-26 febbraio prossimi a Phillip Island. Assente il (bi) Campione del Mondo in carica Jonathan Rea, nell’ultima ora di attività Chaz Davies (Ducati Aruba) in 1’41″813 ha stampato il miglior tempo a precedere la convincente coppia Milwaukee Aprilia formata da Eugene Laverty (a 0″189) e dal nostro Lorenzo Savadori (a 0″230), tris di moto italiane al comando seguite da uno scatenato Leon Haslam, velocissimo con la Kawasaki Puccetti in sostituzione dell’infortunato Randy Krummenacher.

POLE DI DAVIES, MA LE APRILIA SONO COMPETITIVE – Autore del miglior tempo ieri, Chaz Davies si è riconfermato nell’assalto al time attack oggi. Con la Ducati Panigale R ufficiale dell’Aruba.it Racing Ducati, il gallese intorno alle 16:20 locali ha risposto all’affronto del nostro Lorenzo Savadori (1’42″043) fermando i cronometri sull’1’41″813 con gomma morbida, primo ed unico ad infrangere il muro dell’1’42” sui saliscendi dell’impianto portoghese. Davies ha trovato le risposte che cercava con la Ducati regolarmente presente anche con Marco Melandri (1’43″344 a 1″5 dal proprio compagno di squadra), ma non ha sfigurato affatto lo squadrone Milwaukee Aprilia: con una RSV4 RF aggiornata dal Reparto Corse di Noale, il rientrante Eugene Laverty ha riscattato la caduta di ieri con un brillante 1’42″002 a 189 millesimi dalla vetta seguito a ruota da Savadori, ormai consolidata certezza del WSBK, atteso protagonista già dall’Australia.

Lorenzo Savadori velocissimo con la Aprilia RSV4 RF
Lorenzo Savadori velocissimo con la Aprilia RSV4 RF

HASLAM FA VOLARE LA KAWASAKI PUCCETTI – Concluso il programma di prove a due ore dal termine e, in quel momento, davanti a tutti. Convocato da Manuel Puccetti in sostituzione dell’infortunato Randy Krummenacher, il vice-Campione BSB in carica Leon Haslam è stato velocissimo nel Day 2 di Test a Portimao. Tre le tesi confermate con l’1’42″300 che gli è valso il quarto tempo di giornata: l’eccezionale livello di competitività dei piloti di punta del BSB, l’ottimo lavoro compiuto dal team Puccetti (la Ninja ZX-10R emiliana è di pregevole fattura), la forma di ‘Pocket Rocket‘ che un posto nel Mondiale se lo sarebbe meritato eccome. Il vice-iridato 2010 ha preceduto in un sol colpo lo stakanovista Leon Camier (81 giri con una MV Agusta F4 in costante ascesa) e la coppia Pata Yamaha formata da Alex Lowes e Michael van der Mark, concentratisi su prove di durata pensando all’Australia. Restano comprensibilmente distante le nuove Honda CBR 1000RR Fireblade SP2: aspettando le moto in configurazione definitiva WSBK 2017, Nicky Hayden (1’43″942) e Stefan Bradl (1’43″696) hanno accusato distanti importanti, ritrovandosi tuttavia davanti a Raffaele De Rosa (con Althea BMW convocato al posto dell’infortunato Jordi Torres) con Xavi Fores (Ducati Barni), Riccardo Russo (Yamaha Guandalini), Leandro Mercado (Aprilia Ioda) e Markus Reiterberger (BMW Althea) a seguire.

SUPERSPORT E SUPERSTOCK – Assente per infortunio Kenan Sofuoglu, si è preso la “pole” del Mondiale Supersport PJ Jacobsen, passato da Honda Ten Kate a MV Agusta. L’americano ha fermato i cronometri sull’1’46″229 seguito dal promettente Michael Canducci (Kawasaki Puccetti), resosi protagonista di una scivolata senza conseguenze. Tra le Superstock 1000 1-2 Aruba Ducati con Michael Rinaldi a precedere il pupillo di Troy Bayliss ed ex-Campione ASBK Mike Jones, in pista anche Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti) e Marco Faccani (BMW Althea).

Motul FIM Superbike World Championship 2017
Test Autódromo Internacional do Algarve di Portimão
I tempi del 2° Giorno di prove

01- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati – Ducati Panigale R – 1’41.813
02- Eugene Laverty – Milwaukee Aprilia – Aprilia RSV4 RF – + 0.189
03- Lorenzo Savadori – Milwaukee Aprilia – Aprilia RSV4 RF – + 0.230
04- Leon Haslam – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.487
05- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 0.526
06- Alex Lowes – Pata Yamaha Official WSBK – Yamaha YZF R1 – + 0.720
07- Michael van der Mark – Pata Yamaha Official WSBK – Yamaha YZF R1 – + 0.981
08- Marco Melandri – Aruba.it Racing Ducati – Ducati Panigale R – + 1.531
09- Nicky Hayden – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP2 – + 1.679
10- Stefan Bradl – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP2 – + 1’883
11- Raffaele De Rosa – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 1.895
12- Xavi Fores – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 1.987
13- Riccardo Russo – Guandalini Racing – Yamaha YZF R1 – + 2.112
14- Leandro Mercado – IodaRacing Team – Aprilia RSV4 RF – + 2.688
15- Markus Reiterberger – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 3.007

Sorpresa Puccetti Racing “Avete visto che Kawasaki?”

Foto Autódromo Internacional do Algarve di Portimão

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy