Superbike Test Jerez: Loris Baz ha già in mano la BMW

Superbike Test Jerez: Loris Baz ha già in mano la BMW

Il francese archivia 57 giri sulla S1000RR del team Althea: quinto tempo, a ridosso delle Aprilia.

Commenta per primo!
Jonathan Rea impegnato a Jerez nei test della Superbike 2018, lunedi 20 novembre 2017

Loris Baz è andato subito forte con la BMW. Non c’erano dubbi perchè il ragazzone della Savoia è uno che sa da che parte girare la manopola del gas. Ma che fosse subito così vicino alle Aprilia, tanto per dire, non era così scontato.

Al termine della prima giornata di test 2018 a Jerez il neoacquisto di Althea Racing ha compiuto 57 giri, il migliore (l’ultimo)  in 1’41″352 a neanche due decimi dall’Aprilia RSV4 RF di Eugene Laverty. Dunque, si corresse domani Loris Baz sarebbe già da posizioni d’eccellenza. E, ovviamente, i margini di miglioramento sono enormi. Anche perchè la BMW potrà iniziare il Mondiale con il limitatore a 14.700 giri, poco sotto la soglia effettiva utilizzata la passata stagione. Sarà assai interessante vedere fin dove sarà capace di arrivare l’ex Kawasaki nella giornata conclusiva.

Le due Kawasaki, nonostante la perdita di 1000 giri motore, restano di un altro pianeta. Jonathan Rea ha ottenuto il primato personale con gomme da gara a Jerez, scendendo un secondo netto sotto la migliore prestazione nella gara (dominata) un mese fa: 1’39″650. Benissimo anche l’altra ZX-10R di Tom Sykes, piombato ad appena 365 millesimi dal caposquadra. Significa che la KRT è già riuscita a sopperire al cambio regolamentare, riconfigurando il motore in maniera da avere una curva di potenza più in basso. L’Aprilia è lontana, con Eugene Laverty ad oltre un secondo e mezzo da Rea.  La Kawasaki è andata forte anche in configurazione “British Superbike”, cioè senza controlli elettronici e senza limitatore, con Leon Haslam capace di spingersi fino a 1’41″279.

Debutto anche in casa MV Agusta con Jordi Torres che ha concluso la giornata a poco meno di due secondi da Jonathan Rea. Giornata interlocutoria anche per Yonny Hernandez impegnato in un provino sulla Kawasaki Pedercini, che servirà al colombiano ex MotoGP per decidere se impegnarsi o meno a tempo pieno in Superbike con la formazione mantovana. Il primo riscontro è stato 1’42″476, con 62 giri a referto.

I TEMPI DEL PRIMO GIORNO: 1. Rea (GB-Kawasaki) 1’39″650 (42 giri); 2. Sykes (GB-Kawasaki) 1’40″005 (67); 3. Laverty (Irl-Aprilia) 1’41″183 (74); 4. Haslam (GB-Kawasaki) 1’41″279 (56); 5. Baz (Fra-BMW) 1’41″352 (75); 6. Savadori (Ita-Aprilia) 1’41″374 (74); 7. Torres (MV Agusta) 1’41″628 (90); 8. Luke Mossey (GB-Kawasaki) 1’41″701 (34); 9. Mercado (Arg-Kawasaki) 1’42″041 (47); 10. Hernandez (Col-Kawasaki) 1’42″476.

Superbike Test Jerez: Nuove regole, stessa Kawasaki

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy