Superbike Test Jerez: Le nuove regole? Jonathan Rea va ancora più forte

Superbike Test Jerez: Le nuove regole? Jonathan Rea va ancora più forte

Il tre volte campione del Mondo gira un secondo più forte rispetto alla gara del mese scorso, che aveva dominato. Non è cambiato niente…

Commenta per primo!
Jonathan Rea impegnato nei test Superbike 2018 a Jerez, lunedi 20 novembre 2018

Gli hanno tolto 900 giri (e forse di più…) e Jonathan Rea, come niente fosse va più forte di prima. Il responso della prima giornata di test della Superbike 2018 è sconfortante per chi era convinto che le nuove regole sarebbero servite a riequilibrare la situazione…

Il tre volte campione del Mondo ha impiegato appena 23 giri per strabiliare: 1’39″650, un bel secondino tondo sotto 1’40″640 che era stata la migliore prestazione di Rea durante gara 2 del round iridato del mese scorso. Un anno fa, sempre nei collaudi di novembre, JR1 aveva stampato un incredibile 1’38″650 girando più forte di varie squadre MotoGP presenti, ma usando la gomma da qualifica. “Stavolta invece avevo le coperture da gara, è il giro più veloce che abbia mai fatto con questa configurazione di pneumatici” gongola Rea. “Se metto le supersoffici posso battere il tempone del 2016.

Dopo la prima giornata di lavoro,  la classifica dei tempi è lo specchio di quanto successo negli ultimi tre anni: Rea è davanti, l’altra Kawasaki ufficiale di Tom Sykes segue a 355 millesimi. Per trovare l’Aprilia bisogna scendere in terza posizione con Eugene Laverty accreditato di 1’41″183, cioè un secondo e mezzo da Rea: un abisso su un tracciato così corto. Ducati e Yamaha cominceranno a girare da mercoledi.

Ricordiamo che in base al regolamento 2018 i piloti del podio accumulano un punteggio che oltre una soglia prestabilita in base a parecchi parametri può far scattare ogni tre round  ulteriori riduzioni della soglia di limitatore, a colpi di 250 giri/minuto ogni volta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy