Superbike Superpole Jonathan Rea batte anche Marc Marquez ma poi è retrocesso!

Superbike Superpole Jonathan Rea batte anche Marc Marquez ma poi è retrocesso!

Superbike Superpole Jonathan Rea batte anche Marc Marquez ma poi è retrocesso La pole a tavolino passa a Tom Sykes

Commenta per primo!

Jonathan Rea ormai vola nell’iperspazio. I soliti avversari della Superbike non bastano più, adesso l’asso nordirlandese batte anche la MotoGP. Ad Assen il Cannibale strappa l’undicesima pole della carriera e con il fantasmagorico 1’33″505 migliora anche il riferimento ufficiale della top class,  1’33″617 realizzato da Marc Marquez nella gara 2015. Prodezza inutile perchè la Race Direction lo ha retrocesso di tre posizioni per aver ostacolato, il giro successivo, Chaz Davies. La pole a tavolino passa a Tom Sykes. Il leader del Mondiale dunque partirà  dalla quarta posizione in griglia, cioè in seconda fila. Ma il tempone resta. Più indicativo, a livello tecnico,  il confronto con il record in qualifica MotoGP (cioè a parità di gomme soffici)  realizzato da Valentino Rossi, sempre nel 2015, in 1’32″627. In ogni caso la differenza è minima, considerando il consistente vantaggio peso-potenza (più i freni in carbonio e altri dettagli) che la MotoGP vanta nei confronti della Superbike.

IDOLO – C’erano pochi dubbi che Rea avrebbe centrato l’obiettivo con una Kawasaki che partirà davanti sul tracciato olandese per la sesta volta di fila. Stupisce però l’entità della superiorità: Sykes, ex Mister Superpole, con la stessa moto si è beccato 210 millesimi. La Ducati di Chaz Davies è lontana 986 millesimi, un’enormità su un tracciato così corto. “E’ il miglior giro della mia vita” ha commentato JR che nel giro di rallentamento si è messo in mezzo alla traiettoria di un infuriato Davies. “Non deve più fare così, la pista non è sua” ha mandato a dire il gallese ducatista: la tensione cresce.

MELANDRI RISALE – Rea a parte, la Superpole è un raggio di sole per le aspirazioni italiane. Lorenzo Savadori, al rientro dopo l’infortunio in Thailandia, ha strappato il quarto posto facendo sorridere l’Aprilia e precedendo un Marco Melandri un grande crescita rispetto ad un venerdi ben sotto le attese (decimo tempo). Il 34enne ex iridato 250 partirà in seconda fila ma è andato ancora più forte con la gomma da gara, terzo tempo alle spalle della Kawasaki: gara 1 che parte alle 13, in diretta su Italia 1, Melandri può puntare al podio.

Superbike Assen Rea-Davies che lite!

Superbike Assen Rea super in FP3

Superbike Assen Rea padrone del venerdi 

Superbike Assen Tutti gli orari in pista e TV

Foto Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy