Superbike Qatar: Tempesta nel deserto, ultima gara a rischio

Superbike Qatar: Tempesta nel deserto, ultima gara a rischio

Un violentissimo temporale ha danneggiato alcune strutture nel paddock. II programma è sospeso

di Redazione Corsedimoto
Distruzione paddock Superbike Qatar

Mancava solo la tempesta nel deserto in questo tormentato finale 2018 della Superbike. Un paio d’ore prima dell’inizio programmato dei warm up su Losail si è scatenata un violentissimo acquazzone, con raffiche di vento impetuose, che ha provato seri danni ad alcune strutture del paddock. Il programma doveva partire alle 14:00 italiane, con il warm up Supersport, ma al momento è sospeso e ci sono dubbi che oggi le gare possano disputarsi regolarmente. Fino alle 15 ora italiana è tutto sospeso, a quell’ora il promoter Dorna darà informazioni sulla situazione.

Ricordiamo che il programma originale prevedeva per  le 16:30 italiane la gara finale della Supersport, decisiva per l’assegnazione del Mondiale fra Sandro Cortese e Jules Cluzel, divisi da appena cinque punti: chi vince è campione del Mondo. Alle 18:00 dovrebbe seguire gara 2 della Superbike. Il condizionale è d’obbligo.

Alle 14:30 italiane, cioè in quello che avrebbe dovuto essere l’inizio del warm up Superbike, parte del personale dei team non aveva ancora raggiunto il circuito, in quanto anche Doha ha subito fortissimi danni, con allagamenti un pò dovunque e molte strade impercorribili. Anche il circuito è allagato. Dorna sta valutando se sarebbe possibile rinviare tutto a domani, ma ci sono notevoli problemi logistici, in particolare determinati dal fatto che molte squadre avevano programmato i voli di rientro stasera stessa. Cambiare biglietti aerei e l’intera logistica (hotel, autonoleggi ect.) comporta costi non indifferenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy