Superbike Qatar: Raggio di luce per Honda, adesso tocca a Leon Camier

Superbike Qatar: Raggio di luce per Honda, adesso tocca a Leon Camier

Il quasi debuttante Jake Gagne finisce 12° in gara 2 a 32″ secondi da Rea. Fra due settimane sulla CBR-RR salirà l’ex campione britannico.

Commenta per primo!
Lo statunitense Jake Gagne impegnato in gara 2 del round Qatar del Mondiale Superbike 2017, 4 novembre 2017
Il 12° posto del (quasi) debuttante Jake Gagne nel round finale Superbike in Qatar è un piccolo raggio di sole per la Honda. (qui cronaca e classifica di gara 2)

PROGRESSO – Il pilota americano, che non conosceva Losail, ha migliorato costantemente le sue prestazioni limitando il distacco da Jonathan Rea in 32″ secondi, sui 17 giri di gara 2. Significa che con un pilota più esperto e talentuoso come Leon Camier la CBR-RR potrebbe risalire velocemente la corrente. Bisognerà valutare anche l’impatto delle norme tecniche 2018, in particolare della soglia di limitatore decisa d’ufficio dalla Dorna. Capiremo qualcosa in più fra un paio di settimane: Honda sarà impegnata a Jerez dal 22 al 24 novembre insieme a tutti gli altri top team del Mondiale.

MERCATO – Nel frattempo Honda deve anche completare la formazione, cioè scegliere il pilota che dovrà affiancare Camier. E’ difficile che si tratti di Davide Giugliano che ha chiuso l’esperienza in Red Bull con una triste rinuncia determinata da una fastidiosa forma di gastroenterite. La stagione 2018 condizionata dall’infortunio nelle prove del BSB a Brands Hatch è finita molto male per il 26enne romano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy