Superbike Qatar, Prove 4: Jonathan Rea riprende il cammino

Superbike Qatar, Prove 4: Jonathan Rea riprende il cammino

Il Cannibale recupera il terreno perduto per caduta giovedi e prepara un altro trionfo. La Superpole alle 15:30 italiane

di Redazione Corsedimoto
Jonathan Rea

Jonathan Rea è stato il più veloce nella quarta sessione di prove libere dell’ultimo round del Mondiale Superbike in Qatar. Precede il compagno Tom Sykes (doppietta Kawasaki) e il ducatista Marco Melandri. In un turno poco indicativo in ottica gara, in quanto disputato ancora alla luce del sole quindi con temperature molto più alte di quelle attese nei 17 giri della corsa, il Cannibale ha compiuto otto passaggi, il migliore in 1’57″716, a circa 8 decimi dal primato della pista da lui stesso registrato nel 2016.

RECUPERO – Rea giovedi ha compiuto un solo giro lanciato nella prima sessione, concedendo di fatto un vantaggio agli avversari. Ma in FP4 si è rimesso a macinare temponi e tutto lascia ritenere che possa allungare la serie di dieci successi consecutivi. Ricordiamo che Jonathan parte per riscrivere la storia: con la doppietta cancellerebbe il primato delle 17 vittorie in stagione di Doug Polen e ritoccherebbe il primato di punti conquistati, che già gli appartiene. I pericoli potrebbero venire da Tom Sykes, qui sempre molto a suo agio, e da Eugene Laverty, primatista del giovedi tornando nei ranghi (sesto tempo) in FP4. Difficile sondare il potenziale di Marco Melandri: “Quando troviamo piste con poca aderenza la Ducati va in crisi, vediamo se cambia qualcosa all’ora della partenza“. Non decolla il week end di Chaz Davies, che resta ottavo, ultimo dei piloti Ducati. Gara 1 partirà con appena 17 piloti per la defezione di Jakub Smrz, qui i dettagli.

Classifica FP4 Superbike Qatar

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy