Superbike Qatar, Prove 1: Jonathan Rea fa il fenomeno e cade

Superbike Qatar, Prove 1: Jonathan Rea fa il fenomeno e cade

Il Cannibale parte a razzo ma scivola al terzo giro, dopo aver segnato un tempo che ha resistito quasi tutta la sessione. Svetta Eugene Laverty

di Redazione Corsedimoto
Jonathan Rea

Diavolo di un Jonathan Rea: al pronti via in mezzo al deserto è partito a razzo dai box, lanciandosi nel giro riscaldamento. Al primo tentativo  ha fermato il cronometro su 1’59″209, prestazione che ha resistito per quasi l’intera sessione, battuto solo da Eugene Laverty, con l’Aprilia.  Subito dopo il lampo a sensazione,  Rea ha perso  l’avantreno scivolando a terra, con conseguente colpo in testa. Per fortuna è rientrato ai box senza danni e sarà regolarmente in pista nel secondo turno che scatta alle 17:45, ora italiana.  Incidente in apertura  anche per Michael van der Mark,, mentre a fine turno è toccata allo statunitense Jake Gagne (Honda).

LAVERTY SUPER – Per Eugene potrebbe essere l’ultima gara di Mondiale, visto che ad oggi non ci sono spiragli 2019. E’ ai saluti anche l’Aprilia destinata ad uscire di scena al termine di gara 2, sabato tardo pomeriggio. Un vero peccato, perchè il binomio è formidabile, specie su questa pista dove la RSV4 ha centrato le  ultime vittorie iridate, nel 2015 con Leon Haslam e Jordi Torres. L’irlandese ha dato sette decimi a Rea (fermo ai box) ma soprattutto nove decimi al ducatista Marco Melandri, che invece di passaggi ne ha compiuti 15.  L’italiano è incalzato dalla Honda di Leon Camier, il privato Xavi Fores e l’altra CBR-RR di Gagne. Soltanto 12° Chaz Davies, con la seconda Ducati rimasta a oltre 2 secondi dall’Aprilia.

RANGHI  – La prima sessione si è svolta con la luce naturale: quest’anno il programma è stato anticipato rispetto al passato, tanto che le due gare partiranno alle 18 italiane, la prima venerdi 26 e l’altra sabato. Sarà una griglia sparuta con appena diciotto partenti, con la defezione della Honda Triple M rimasta a casa in assenza di Florian Marino fratturato (tibia e perone della gamba destra) nella precedente uscita in Argentina.

Superbike in Qatar

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy