Superbike Portimao, Prove 4: Marco Melandri davanti a Jonathan Rea

Superbike Portimao, Prove 4: Marco Melandri davanti a Jonathan Rea

Il ducatista velocissimo anche nella quarta e ultima sessione: riuscirà a rendere la vita difficile al Cannibale?

di Redazione Corsedimoto
Marco Melandri

Marco Melandri si sta impegnando al massimo per dimostrare alla Ducati che è stato un errore non confermarlo per la prossima stagione. Anche nei venti minuti della quarta e ultima sessione di prove il 36enne ravennate è andato più forte di Jonathan Rea, com’era già avvenuto nel terzo turno del venerdi. Che Melandri abbia il potenziale per fare una grande gara è scontato, adesso bisognerà vedere se sulla distanza  Jonathan Rea è battibile. In ogni caso si preannuncia una gara 1 di grande pathos, il via alle 14. Un peso consistente lo avrà anche la Superpole, che definirà lo schieramento: si parte alle 11:30, sempre ora italiana.

YAMAHA TORNA SU – Jonathan Rea ha dovuto interrompere la simulazione di gara in FP3 causa la bandiera rossa uscita per l’incidente (motore rotto) di Chaz Davies, per cui partirà con qualche piccolo dubbio rispetto al solito. Marco Melandri ha ammesso che sul ritmo manca ancora qualche decimo per provarci, ma non è detto che in Ducati non riescano a trovarlo in tempo. In attesa di capire come finirà, torna a galla la Yamaha con Michael van der Mark autore del terzo crono, dopo un venerdi abbastanza griglio per la formazione di Iwata. Si confermano ad alti livelli sia il privato Ducati Xavi Fores (“Siamo da top 5”) che l’altro spagnolo Jordi Torres, che su questo tracciato ha messo le ali alla MV Agusta. Sempre in difficoltà invece Chaz Davies, che dopo il venerdi nero (15° tempo) si è arenato di nuovo in decima posizione, a oltre un secondo dalla Panigale gemella. Il gallese dovrà passare da Superpole 1 e non sarà facile, perchè dentro ci sono anche, fra gli altri, Leon Camier e Loris Baz.

cover classica

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy