Superbike Portimao: Pirelli ripropone il “gommone” 200/65

Superbike Portimao: Pirelli ripropone il “gommone” 200/65

Il fornitore unico conferma la selezione di Misano, dove Jonathan Rea fece il vuoto. Due soluzioni anche per la qualifica

di Redazione Corsedimoto
Pirelli Superbike

Anche in Portogallo il fornitore unico Pirelli porterà i “gommoni” di sezione maggiorata già usati a Misano.  In quella circostanza Jonathan Rea fece il vuoto, vincendo entrambe le gare, la seconda dopo una portentosa rimonta dalla terza fila. Sul circuito portoghese la Superbike ha girato a fine agosto, con il nordirlandese della Kawasaki manco a dirlo risultato il più veloce.

STRESS –  Nello specifico il pneumatico posteriore su questo circuito passa da temperature basse a temperature elevatissime mentre quello anteriore deve permettere al pilota di entrare in curva in modo rapido e preciso. Rispetto al posteriore, che subisce poche ma intense sollecitazioni meccaniche/termiche, l’anteriore è sempre impegnato in curve lente e ad ingresso rapido con raggio di curvatura piccolo che costringono il pilota a frenate brusche, anche in discesa. La parte più impegnativa per i pneumatici è l’ultima curva che ha una lunghezza di 350 metri e un tempo di percorrenza di oltre 6 secondi e che, con un raggio di curvatura di circa 150 metri, costringe il pilota a mantenere la moto in costante accelerazione e a passare da 150 a 250 Km/h con un angolo di piega di circa 50°.

SOLUZIONI – I piloti avranno a disposizione dieci soluzioni da asciutto, quattro per l’anteriore e altrettanto per il posteriore oltre ai due pneumatici supersoft da qualifica, uno in misura standard 200/60 e l’altro in misura maggiorata 200/65, che potranno essere utilizzati dai soli piloti che accederanno alla seconda sessione di Superpole.
All’anteriore ci sono due soluzioni in mescola morbida SC1 e due in mescola media SC2. Quelle in mescola morbida sono le SC1 di sviluppo V0952, molto apprezzata dai piloti in tutti i round corsi quest’anno, e X0417 che è stata introdotta nello scorso round di Misano e che si presenta nell’innovativa misura 125/70 rispetto alla 120/70 utilizzata da tutte le altre soluzioni. Per quanto riguarda le soluzione medie i piloti potranno scegliere tra la SC2 di gamma e la SC2 di sviluppo X0605, una soluzione con una mescola piuttosto rigida che, rispetto a quella di gamma, offre una maggiore solidità e precisione e dovrebbe garantire un’usura più omogenea e un maggiore grip.

POSTERIORE –  Quattro soluzioni tutte in mescola morbida, a cominciare dalla SC0 di gamma. Le restanti tre soluzioni di sviluppo saranno: la X0175 che ha debuttato a Brno ed è stata poi portata anche a Misano e che utilizza la stessa mescola della SC0 di gamma ma si presenta nell’innovativa misura 200/65; la X0022, anch’essa in misura maggiorata e con mescola della SC0 di gamma ma soluzioni strutturali diverse rispetto alla X0175, infine la W1050,in misura standard e che rispetto alla SC0 di gamma è comunque in generale più adatta a temperature rigide.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy