Superbike Phillip Island Warm Up: ancora Rea

Superbike Phillip Island Warm Up: ancora Rea

Jonathan Rea precede Sylvain Guintoli e Davide Giugliano nel Warm Up della Superbike a Phillip Island, caduta di Alex Lowes alla veloce curva 11

Aspettando Gara 2, l’unica della giornata in programma alle 15:00 locali (le 5:00 italiane), i protagonisti del Mondiale Superbike sono tornati in pista per i 15 minuti di Warm Up con Jonathan Rea confermatosi al vertice della graduatoria. Superato un brillante avvio di Sylvain Guintoli, a lungo in testa con con un interessante 1’31″198 ai comandi della R1 #50 di Pata Yamaha Crescent, il vincitore di Gara 1 nonchè Campione del Mondo in carica proprio allo scadere ha fermato i cronometri sull’1’31″138, sufficiente per precedere di 6/100 Guintoli, di 3/10 Davide Giugliano (3°) con Tom Sykes, Chaz Davies e Michael van der Mark con quest’ordine a seguire.

Nel novero dei 12 piloti racchiusi in meno di 1″ c’è spazio anche per Markus Reiterberger, settimo davanti al compagno di squadra in Althea BMW Jordi Torres con la top-10 completata da Nicky Hayden e Karel Abraham, autore di un sorprendente exploit con la prima delle due S 1000 RR di Milwaukee BMW giusto a precedere il compagno di squadra Joshua Brookes. Se Lorenzo Savadori (protagonista di un’escursione fuori pista) è 13°, l’altra Aprilia Ioda affidata ad Alex De Angelis è 15° con Leon Camier, in evidenza ieri, 16° con l’unica MV Agusta F4. Nel corso della sessione si è registrata dopo soli 7 minuti dal semaforo verde la rovinosa caduta di Alex Lowes, incappato in un highside alla veloce curva 11, tenendosi (vistosamente dolorante) il braccio sinistro. Oltre alla caduta (seconda in due giorni dopo Gara 1) del talentuoso pilota di Lincoln si è segnalato il guasto tecnico alla Ducati Panigale del team DesmoSport di Troy Bayliss affidata a Mike Jones, secondo stamane in Gara 2 dell’Australian Superbike.

Non prenderà invece parte a Gara 2 in seguito alla frattura di un dito della mano destra rimediata nelle proveXavi Forés il quale, a meno di stravolgimenti di programmi, sarà operato nella giornata di martedì al fine di rientrare al meglio della condizione fisica per il secondo round 2016 in programma al Chang International Circuit di Buriram (Thailandia) dall’11 al 13 marzo prossimi.

Segui il LIVEBLOG di Gara 2!

MOTUL FIM Superbike World Championship 2016
Yamaha Finance Australian Round
Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Warm Up

01- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’31.138
02- Sylvain Guintoli – Pata Yamaha Official WSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 0.060
03- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.312
04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.322
05- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 0.380
06- Michael van der Mark – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.488
07- Markus Reiterberger – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 0.642
08- Jordi Torres – Althea BMW Racing Team – BMW S1000RR – + 0.664
09- Nicky Hayden – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.681
10- Karel Abraham – Milwaukee BMW – BMW S1000RR – + 0.769
11- Joshua Brookes – Milwaukee BMW – BMW S1000RR – + 0.877
12- Alex Lowes – Pata Yamaha Official WSBK Team – Yamaha YZF R1 – + 0.986
13- Lorenzo Savadori – IodaRacing Team – Aprilia RSV4 RF -+ 1.000
14- Roman Ramos – Team GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 1.097
15- Alex De Angelis – IodaRacing Team – Aprilia RSV4 RF – + 1.141
16- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 1.186
17- Mike Jones – Desmo Sport Ducati – Ducati 1199 Panigale R – + 1.346
18- Sylvain Barrier – Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.598
19- Peter Sebestyen – Team Toth – Yamaha YZF R1 – + 3.117
20- Dominic Schmitter – Grillini Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.176
21- Saeed Al Sulaiti – Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.176
22- Imre Toth – Team Toth – Yamaha YZF R1 – + 4.718

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy