Superbike Marco Melandri, un passo indietro: “Sto incontrando qualche ostacolo”

Superbike Marco Melandri, un passo indietro: “Sto incontrando qualche ostacolo”

A Portimao il pilota più atteso fallisce la simulazione di gara mentre con l’altra Ducati il gallese Chaz Davies vola.

Commenta per primo!

Settimana scorsa a Jerez Marco Melandri aveva girato per la prima volta più forte del compagno di squadra Chaz Davies e la strada verso il grande ritorno di Phillip Island (25-26 febbraio) sembrava spianata. Invece a Portiamo, nell’ultima uscita di collaudo in Europa, il pilota più atteso della Superbike ha frenato bruscamente. Soltanto ottavo tempo, a distanza siderale dal compagno di squadra, 1”531, e superato di slancio dalle Aprilia degli attesisssimi Lorenzo Savadori e Eugene Laverty.

Per venirne a capo restano solo le  giornate di test previste il 20-21 febbraio sulla stessa pista australiana quattro giorni prima dell’apertura del Mondiale. Marco, che succede?

“In questi test abbiamo focalizzato il lavoro sulla distanza di gara, ma abbiamo incontrato qualche difficoltà in più rispetto a Jerez, in parte a causa di alcuni esperimenti di setup che non si sono rivelati particolarmente azzeccati, in parte a causa delle condizioni della pista, che presenta davvero tante buche”.

Com’è andata la prima simulazione sulla distanza di gara?

Abbiamo dovuto dividerla in due parti, causa delle bandiere rosse. Ci è mancata un po’ di stabilità e grip al posteriore affinché potessi guidare al massimo della scioltezza, ma è stata comunque importante per verificare, con buoni riscontri, la tenuta a livello fisico”.

Ti aspettavi fosse più facile?

“Il bilancio della preparazione invernale resta positivo. Fino a Portimao era andato tutto alla perfezione. Ho girato forte al primo approccio a Misano, poi ad Aragon e soprattutto a Jerez. Ero molto soddisfatto, quasi entusiasta. Ma in questa fase della stagione è importante anche incontrare qualche ostacolo, perché naturalmente ce ne saranno anche durante il campionato”.

E adesso?

“Prima di partire per l’Australia faremo il punto con la squadra per stabilire con quale base tecnica prefesentarci Phillip Island”. 

Test Superbike Portimao, i tempi finali

Test Superbike, Leon Haslam fenomeno con Kawasaki Puccetti

Foto Credit: Ducati Press

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy