Superbike: Marco Melandri “Il V4? Intanto pensiamo a vincere con il V2”

Superbike: Marco Melandri “Il V4? Intanto pensiamo a vincere con il V2”

Il 35enne italiano ha saltato la presentazione delle novità Ducati a Milano perchè impegnato per affari a Dubai. E sul 2018 dice che…

1 Commento

Mancava solo Marco Melandri alla presentazione delle novità Ducati 2018 a Milano. Nessun mistero: il pilota Aruba.it è stato trattenuto a Dubai per affari legati alle proprietà immobiliari che da molti anni gestisce in quella città.

Melandri per altro la nuova Ducati Panigale V4 la conosce bene, per averla già provata in anteprima. “Si, ho provato la versione stradale” conferma il 35enne ex iridato della 250GP. “E’ stato un test molto divertente, ovviamente ho provato il motore 1110 (214 cavalli, 13.000 giri ndr) perchè la versione R che Ducati userà nel Mondiale Superbike 2019 non c’è ancora.” 

I piloti ufficiali, che per altro hanno entrambi il contratto in scadenza a fine 2018, cominceranno a sviluppare la Superbike 2019 solo fra qualche mese. Intanto la priorità resta la Panigale V2, con cui Chaz Davies e Marco Melandri proveranno a constrastare Kawasaki nel prossimo Mondiale.

Ci vorrà più impegno a casa, in reparto corse, perchè il livello dei nostri avversari è altissimo e abbiamo bisogno di lavorare di fino, nel 2018 si vince o si perde per dettagli” confida Melandri. “Io sono molto fiducioso, perchè sulle piste dove avevamo fatto i test, tipo Jerez, siamo andati molto forte. La Panigale è una moto molto particolare, serve molta esperienza per portarla al limite. Nel 2018 avrò più esperienza e sono convinto di poter fare molto bene.”

Anche puntare al Mondiale? “Sono entrambi fortissimi ma se non fossi convinto di poter battere Rea e Davies starei a casa.” 

Superbike 2018, ecco lo schieramento di partenza

Foto: Matteo Cavadini

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Peeflow - 1 mese fa

    Io, parlando di Melandri, ragionerei per sottrazione.La dichiarazione: “Il V4? Intanto pensiamo a vincere con il V2”, nel suo caso potrebbe diventare “Intanto pensiamo a vincere.” Più breve, più intenso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy