Superbike Magny Cours: Rea 13° Superpole, Sykes miracolo: prima fila!

Superbike Magny Cours: Rea 13° Superpole, Sykes miracolo: prima fila!

Sul bagnato risorge anche l’Aprilia con l’argentino Leandro Mercado. Affondano le Ducati: Davies 7° e Melandri 12°

Commenta per primo!

La pioggia di Magny Cours fa spuntare imprese a go-go: Jonathan Rea cade (primo errore del week end), si rialza e firma la 13° pole (5° stagionale). Tom Sykes, con la mano sinistra a pezzi (qui le foto…) e due viti nel polso, acciuffa la prima fila (terzo tempo). In mezzo alle Kawasaki l’Aprilia Iodaracing dell’argentino Leandro Mercado.

REA SENZA LIMITI – Altro che “Kawasaki imprendibile”, il fattore decisivo in Superbike è Jonathan Rea. Ormai è un campione totale: sul bagnato cade, si rialza con un balzo felino, corre ai box per un breve controllo e poi torna dentro per dare l’ennesima lezione di guida. Sull’asfalto infido di Magny Cours stampa un fantastico 1’56″555, un secondo abbondante meglio di tutti gli altri. E’ la 13° Superpole in carriera per il 30enne nordirlandese, la 5° (in 11 round) in stagione.

ARRIBA MERCADO! – Sul bagnato ha preso il volo anche Leandro Mercado, autore di una bella sequenza di giri veloci: l’argentino è riuscito a piazzare l’Aprilia Iodaracing in mezzo alle due Kawasaki, mentre quelle del team Milwaukee (riferimento di Noale) sono finite nella sabbia. Lorenzo Savadori (undecisimo)  è al centro medico, ma correrà. Eugene Laverty (nono tempo) è addirittura caduto due volte. Forse l’impresa più bella è quella di Tom Sykes che con due viti nel polso sinistro rischia mille volte di stendersi ancora ma, con la sua tipica testardaggine, alla fine strappa la prima fila, con il terzo tempo, appena 13 giorni dopo l’intervento chirurgico. La cosa bella è che Tom non pensa al dolore, nè alle sue condizioni: “Peccato che piova, sull’asciutto avrei avuto un assetto perfetto“.

DUCATI GIU’ – Sempre molto a suo agio sul viscido, Davide Giugliano ha catapultato la Honda in seconda fila (sesto tempo): può scapparci un garone, per il romano. La pioggia invece ha preso in contropiede l’Armata Rossa. Marco Melandri è caduto al tornantino Adelaide, arenandosi in 12° (e ultima) posizione: partirà in 4° fila. Chaz Davies non ha fatto errori ma non è andato oltre il settimo posto (terza fila). Rea ha la strada spianata verso il titolo: farà festa se vince, o guadagna 5 punti su Sykes. Verdetto dalle 13, 21 giri da compiere. Intanto la Dorna ha già programmato la conferenza stampa del Campione del Mondo: alle 15:30 di questo pomeriggio…

Seguici anche su Instagram!

Superbike Magny Cours: Tom Sykes correrà conciato così

Superbike Magny Cours: Cronaca e tempi delle prove del venerdi 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy