Superbike: Loris Baz “Sto parlando con Red Bull Honda”

Superbike: Loris Baz “Sto parlando con Red Bull Honda”

Rimasto a piedi in MotoGP, lo spilungone troverà sicuramente posto in Superbike. Un francese in griglia serve alla Dorna…

Commenta per primo!
Primo piano di Loris Baz senza casco nel box di Brno MotoGP 2017

Loris Baz ha perso il posto in MotoGP ma sta per ritrovare casa in Superbike. Ancora manca l’ufficialità ma i contatti con Red Bull Honda sono ben avviati e il fatto che non ci siano francesi in griglia di partenza lascia pensare che l’accordo sarà questione di tempo. Coi buoni uffici Dorna, cui un pilota transalpino in griglia serve, eccome.

Stiamo parlando con molti team, tra cui Ten Kate Honda” conferma Loris Baz ospitato (non a caso…) dal sito ufficiale del Mondiale Superbike. “Penso che sarebbe bello lavorare con un team come il loro e aiutarli a vincere di nuovo, dato che è stato un team vincente per molti anni. Adesso stanno faticando un po’, ma penso di essere stato veloce in quel campionato e conosco la maggior parte dei tracciati e le gomme. Per ora stiamo parlando anche con altre persone e siamo alla ricerca del posto migliore”.

Un’altra ipotesi, di riserva, per Loris Baz  è MV Agusta che rischia di perdere Leon Camier, a sua volta in contatto (da mesi…) con Honda. Il sito www.worldsbk.com parla anche di ipotetico ritorno nell’orbita Kawasaki: in effetti Manuel Pucetti sta ancora cercando un top rider da affiancare all’emergente Tropak Razgatlioglu. Ma dopo quanto successo nel 2014, quando nella finalissima in Qatar Loris Baz disubbidì agli ordini di scuderia facendo perdere strappando a Tom Sykes i punti decisivi per il Mondiale, è improbabile che possa succedere. “E’ proprio impossibile” fuga ogni dubbio lo stesso Manuel Puccetti.

Il 24enne dalla Savoia ha fatto anche il bilancio dei tre anni trascorsi in MotoGP.  “Mi sarebbe piaciuto guidare una moto davvero buona almeno per un anno, per poter lottare per la top 5 o top 6. Ho solo 24 anni e ho già alle spalle tre anni passati in Superbike e tre anni in MotoGP. C’è ancora tempo per tornarci.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy