Superbike: Leon Camier “Kawasaki, così non vale”

Superbike: Leon Camier “Kawasaki, così non vale”

Il britannico della Honda invoca il rientro dell’HRC, che non è presente da fine 2002. “Così Rea ha gioco facile”

di Redazione Corsedimoto
Leon Camier Honda World Superbike

Giovedi 25 ottobre alle 15:20 scattano le prove dell’ultimo round del Mondiale Superbike  a Losail, in Qatar. Qui gli orari in pista e in TV. A poche settimane dai test 2019 Honda non ha ancora ufficializzato il pilota destinato ad affiancare Leon Camier nella formazione che fa capo alla filiale europea. Per portare la CBR-RR nelle posizioni che contano servirebbe pieno supporto di HRC, reparto corse Honda che però non è impegnato nel Mondiale dal lontano 2002 segnato dall’epopea di Colin Edwards iridato con la bicilindrica VTR-SPW. “La Kawasaki invece corre in forma diretta ed ha un vantaggio consistente, per cui o tornato ufficialmente anche gli Costruttori oppure sarà necessario cambiare le regole per mettere un pò tutti sullo stesso piano” è convinto Leon Camier.

IL SEGRETO“Rea è bravissimo ed ha svolto un lavoro incredibile ma guida una moto ufficiale al 100% e questo gli rende la vita più facile” ha spiegato l’ex campione BSB all’online speedweek.  “La fiducia aumenta la fiducia, il loro intero pacchetto è molto meglio di qualsiasi altro. In alcune piste la loro superiorità è ridicola, qualcosa bisogna cambiare”.

CONCORRENZA – Il dominio di un pilota solo sta togliendo interesse alla Superbike. “Ai vecchi tempi c’era molta competizione e le vittorie non sembravano così facili” continua Camier. “Se ci fossero cinque molto all’altezza della Kawasaki le gare sarebbero molto più combattute.”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. higwr_622 - 3 settimane fa

    E’ colpa di quelli che investono o di quelli che nicchiano? Spiacente Leon non sono d’accordo, Kawasaki ha scelto di uscire dall MotoGP e investire in SBK, Ducati fa entrambe le cose, Yamaha anche, Suzuki ha fatto la scelta opposta, Honda semplicemente “se ne frega”…secondo il tuo ragionamento visto che Honda non investe bisorrebbe penalizzare chi ha fatto delle scelte aziendali? E a ruolo inversi cosa diresti? Bah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy