Superbike Lausitzring Gara 1 Chaz Davies e Ducati travolgenti

Superbike Lausitzring Gara 1 Chaz Davies e Ducati travolgenti

Il gallese domina in Germania con una Panigale superlativa. Jonathan Rea cade per un problema tecnico, il vantaggio si riduce.

1 Commento

Chaz Davies ha dominato la gara d’apertura del round tedesco del Mondiale Superbike al Lausitzring firmando il 4° successo stagionale, il 14° della carriera. Scattato dalla pole il 30enne gallese non ha dato scampo,  si è infilato davanti alla prima curva ed ha chiuso con dieci secondi di vantaggio.

Ma l’episodio saliente della corsa è stata la caduta di Jonathan Rea al settimo dei ventuno giri, per una evidente anomalia Kawasaki in frenata: è il secondo stop di fila per il campione del Mondo, che due gare fa aveva il bis iridato in pugno e invece adesso vede il compagno rivale Tom Sykes a soli 26 punti. Al momento dell’incidente, risolto senza probemi fisici, Rea era terzo in scia allo stesso Sykes che arrivando secondo ha riaperto clamorosamente i giochi in classifica.

Il giro successivo la corsa ha perso anche Lorenzo Savadori, 23enne Aprilia che venerdi era stato il più veloce ed è stato autore di una partenza molto aggressiva. Il romagnolo, prima stagione di Mondiale, era in scia a Sykes e quindi in gioco per il podio quando è incappato in una scivolata, senza conseguenze fisiche. Peccato.

Il  terzo gradino del podio è stato ereditato da Nicky Hayden, autore di una belle progressione finale non sufficiente però per attaccare la piazza d’onore di Sykes. Molto incisiva anche la prestazione della MV Agusta trascinata da un ottimo Leon Camier, quinto alle spalle dello spagnolo Jordi Torres unica gioia BMW che ha perso per un problema tecnico l’idolo di casa Markus Reiterberger.

Deludente settimo posto per Davide Giugliano: il compagno Chaz Davies ha fatto il vuoto, il romano si è arenato in settima posizione a 18 secondi di distanza.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sbulbor - 1 anno fa

    Si parla tanto di Giugliano e Melandri, ma come la fa andare Chaz la Panigale…che gran manico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy