Superbike Laguna Seca Sarà di nuovo trionfo Kawasaki?

Superbike Laguna Seca Sarà di nuovo trionfo Kawasaki?

Un anno fa Rea e Sykes hanno vinto rispettivamente Gara 1 e Gara 2 a Laguna Seca. Riuscirà la Kawasaki a vincere nuovamente entrambe le gare?

Commenta per primo!

Il Kawasaki Racing Team si prepara all’ottavo round del Mondiale Superbike con Jonathan Rea e Tom Sykes primo e secondo in campionato e rispettivamente a quota otto e due trionfi dopo le prime sette tappe della stagione. Il pilota nordirlandese guida la classifica con 296 punti, mentre il 31enne di Huddersfield è secondo a 50 lunghezze dal suo compagno di squadra.

Laguna Seca, famosa per il suo “Cavatappi”, è una pista dove un anno fa Rea e Sykes si sono spartiti le due gare del round (hanno vinto rispettivamente Gara 1 e Gara 2) e dove entrambi i piloti hanno ottenuto soddisfazioni nelle stagioni passate. In particolare va segnalato che sul tracciato californiano Tom Sykes ha ottenuto tre delle sue 33 vittorie nel WorldSBK: la prima di esse, ottenuta in Gara 1, è stata fondamentale per la conquista del titolo nel 2013, mentre le altre due sono state ottenute nel 2014 e lo scorso anno ed entrambe in Gara 2.

Ecco cosa hanno detto i due piloti Kawasaki in vista del Geico US Round, l’ultimo prima della pausa estiva (il round successivo si svolgerà a Lausitzring, Germania, nel weekend dal 18 al 20 agosto).

Jonathan Rea: “Dopo Misano sono stato in campeggio con la mia famiglia e poi a Ibiza col team KRT e sono stato molto bene. Laguna Seca è un tracciato che mi piace molto e una delle piste più importanti del mondo, quindi non vedo l’ora di scendere in pista. Finora la nostra Kawasaki Ninja ZX-10RR si è comportata molto bene e questo ci dà molta fiducia in vista dell’imminente round americano. Lo scorso anno sono riuscito a ottenere la mia prima vittoria su questa pista e per quest’anno l’obiettivo è quello di vincere entrambe le gare. I fans americani adorano il Mondiale Superbike e l’atmosfera che c’è nel paddock è bellissima. Ora siamo a metà stagione e la speranza è quella di andare bene a Laguna per poi affrontare la pausa estiva soddisfatti del lavoro svolto finora.”

Tom Sykes: “Il circuito di Laguna Seca è stretto e tortuoso e I tempi sul giro sono molto vicini tra loro. Qui ho ottenuto ottimi risultati e tra questi ricordo la vittoria del 2013, ottenuta alla mia prima volta su questo tracciato e battendo piloti che ci avevano già corso in precedenza in MotoGP o nel campionato americano. Nelle ultime gare abbiamo fatto passi avanti e l’obiettivo per questo weekend è quello di continuare così e ottenere punti importanti in ottica campionato. I fans americani sono fantastici e l’atmosfera e l’ambiente che caratterizzano questa tappa del Mondiale mi piacciono molto. Adoro questo posto!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy