Superbike Laguna Seca: Chaz Davies “E’ stata una vittoria memorabile”

Superbike Laguna Seca: Chaz Davies “E’ stata una vittoria memorabile”

Il fuoriclasse gallese fulmina le Kawasaki e fa gonfiare il petto alla Ducati. Oggi ci riprova, scattando dalla terza fila.

Superbike Laguna Seca: Chaz Davies è sempre più nel cuore del popolo Ducati.

In una spettacolare gara 1 il 30enne gallese  ha rimesso a cuccia l’armata Kawasaki e sconfitto il grande rivale Jonathan Rea con una prestazione formidabile.

STELLARE – Rientrava dal grave infortunio di Misano e da tre settimane di inattività, ma non se n’è accorto nessuno. Adesso sono 24 vittorie, 20 delle quali firmate con la Ducati, quattro quest’anno. Davies ha fatto vincere la Panigale in  livrea speciale che ricalca quella della 1299 Panigale R Final Edition – presentata in anteprima proprio a Laguna Seca – a sua volta ispirata al tricolore della bandiera italiana. Ora lo aspetta una missione ancora più difficile, provare a vincere scattando dalla nona casella, in terza fila. Mai nessuno c’è riuscito su questo tracciato (qui orari e tv)

“Sono state due settimane difficili, trascorse sul divano e sul lettino del fisioterapista, quindi tornare in pista e vincere a Laguna Seca è speciale” racconta Chaz Davies. “Questa vittoria significa molto per me, perché parlando con la squadra prima di venire qui avevo detto: ‘se potrò correre, sarò pronto a giocarmi il primo posto’. Ma è più facile a dirsi che a farsi. È stata una gara dura. La temperatura dell’asfalto è salita molto ed il grip è calato. Non potevo forzare al 100% con l’anteriore, ma ho gestito la mia gara. Mi aspettavo che Johnny mi attaccasse negli ultimi giri ma non è successo ed ho ottenuto una delle vittorie più memorabili della mia carriera. Ora penseremo ad una strategia per attaccare partendo dalla terza fila”.

Entusiasmo anche per i dirigenti di squadra e azienda. Vincere con Chaz al rientro dopo settimane difficili per lui ha un sapore particolare” ha commentato Stefano Cecconi, amministratore delegato di Aruba.it e proprietario del team ufficiale. “Laguna Seca è una pista speciale sia per lui che per la Panigale R, e la gara lo ha dimostrato. Abbiamo mantenuto alta la nostra competitività dopo Misano. Peccato per le difficoltà incontrate da Marco dopo delle prove molto positive, ma siamo fiduciosi di poter correre al vertice con entrambi i nostri piloti in gara 2”. 

Claudio Domenicali, AD di Ducati Motor Holding ha commentato:   “E’ una vittoria dal sapore ancora più dolce, non soltanto per l’aspetto agonistico ma anche perché ha coinciso con il debutto in pista dei colori della 1299 Panigale R Final Edition. Si tratta di una moto realizzata per rendere omaggio ad un motore che ha fatto la storia della Superbike e che, con 209 cavalli per 179 chili di peso, è la Ducati non in serie limitata più potente di sempre. L’abbiamo portata in anteprima mondiale proprio qui a Laguna Seca, ed è stata una grande emozione vedere i colori della bandiera italiana svettare sia in pista che in cima al podio”.

Superbike Laguna, cronaca e classifica di gara 1 

Superbike Laguna, Chaz Davies non dà scampo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy