Superbike Jonathan Rea allunga le mani sul Mondiale, ottava Superpole

Superbike Jonathan Rea allunga le mani sul Mondiale, ottava Superpole

Il Cannibale straccia il record e alle 19 va all’assalto del secondo Mondiale. Prima fla per Hayden e Davies, ottavo Savadori

Commenta per primo!

Altro che partire conservativo, Jonathan Rea ha deciso che il secondo mondiale lo vuole festeggiare sul gradino più alto del podio, sotto i riflettori del Qatar. Quattro decimi sotto al record della pista per conquistare l’ottava Superpole in carriera, la seconda in stagione. In gara 1 (via alle 19) gli basterà un quattordicesimo posto, sempre che l’inseguitore Tom Sykes vinca. Altrimenti è festa comunque.

Se Rea e il suo formidabile 1’56”356 è una sorpresa solo in parte, Nicky Hayden ha rischiato di essere la rivelazione di questa qualifica, portando la sua Honda in seconda piazza a +0.205. Dietro di lui il protagonista del venerdì Chaz Davies, a +0.246  davanti alla Yamaha di Guintoli e alla Kawasaki di Tom Sykes, l’unico che può tenere aperti il campionato.

Jonathan Rea, 29 anni, ottava pole in carriera
Jonathan Rea, 29 anni, ottava pole in carriera

Sykes si ritrova a metà della seconda fila davanti alla seconda Yamaha, quella di Alex Lowes. Terza fila per Fores davanti a Lorenzo Savadori e a Michael Van Der Mark con la seconda Honda ufficiale. Male Davide Giugliano, che non è riuscito a sfruttare il vantaggio di grip della gomma da tempo e che quindi partià 11°.

Le prime quattro file sono quindi le seguenti: Rea, Hayden, Davies, Guintoli, Sykes, Lowes, Fores, Savadori, Van Der Mark, Torres, Giugliano e Camier.

Fotografia: AlexPhoto/Matteo Cavadini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy