Superbike: iniziano due giorni di test a Jerez de la Frontera

Superbike: iniziano due giorni di test a Jerez de la Frontera

I protagonisti delle varie categorie delle derivate di serie (più due piloti BSB) in pista il 23 ed il 24 gennaio sulla pista andalusa per i primi test del 2018.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si apre oggi sul tracciato di Jerez de la Frontera la due giorni di test che vedrà in pista i protagonisti delle derivate di serie. Si tratta del primo appuntamento in avvicinamento al 2018, prima di spostarci poi a Portimao il 28 ed il 29 gennaio, per poi concludere in Australia il 20 e 21 febbraio, alla ‘vigilia’ del primo round della stagione.

Occhio di riguardo per il team Kawasaki, con il campione del mondo Jonathan Rea che sarà una volta di più il punto di riferimento ed avversario principale per tutti i presenti, in particolare per il compagno di squadra Tom Sykes. Aruba.it Racing Ducati è in azione al gran completo, con Chaz Davies e Marco Melandri che cercheranno di limare i problemi dovuti alla limitazione della potenza sulle loro moto, ma assieme a loro ci sarà anche il pilota del Junior Team Michael Rinaldi, campione Superstock 1000 in carica e chiamato (per il momento) a disputare i round europei in World Superbike.

Terza forza nel 2017, quest’anno Yamaha proverà a fare quel passo in più per arrivare a lottare per il titolo: è questo l’obiettivo di Alex Lowes e Michael van der Mark, determinati a ripartire dalla crescita mostrata alla fine della scorsa stagione e supportati nel corso di questi test anche da Niccolò Canepa nelle vesti di collaudatore per la casa dei tre diapason. Determinati a ridurre il gap dai primi anche Leon Camier e Jake Gagne (Red Bull Honda), che sulla carta dovrebbero trovare un alleato nella nuova elettronica Magneti Marelli presente sulle loro CBR.

In cerca di progressi anche Milwaukee Aprilia, che nel 2018 punta tutto su Eugene Laverty e Lorenzo Savadori, mentre vedremo per la prima volta in pista anche le ‘novità’ di questa nuova stagione in termini di piloti: è di questi giorni la presentazione di Yonny Hernandez, ex Moto2, con i colori del Team Pedercini per quella che sarà la sua prima stagione in WSBK, ma ci sarà anche il ritorno di Loris Baz, unico pilota del team Althea BMW, ex squadra di Jordi Torres ora passato a MV Agusta.

Per finire, presenti anche il Team Puccetti e Orelac Racing con le loro Kawasaki affidate rispettivamente a Toprak Razgatliogu e Leandro Mercado, mentre il pilota ceco Ondrej Jezek sarà in pista in sella alla R1 di Guandalini Racing. Assenti invece Barni Ducati con Javier Fores, Go Eleven Kawasaki con Roman Ramos (che però ha girato nei giorni scorsi sempre sulla pista andalusa), Triple-M Honda con Patrick Jacobsen (il cui esordio avverrà a Portimao) e Grillini Suzuki (il cui proprietario ha seri problemi con la giustizia per presunto riciclaggio di denaro).

Non solo Superbike però a Jerez de la Frontera. Due i piloti Superstock 1000 presenti in pista, vale a dire Alessandro Delbianco, al suo debutto nelle derivate di serie con la BMW del team Althea Racing, e Lorenzo Zanetti, in azione in sella alla Ducati del Aruba.it Racing – Junior Team. Pronta per questi test del 2018 anche una buona compagine del campionato Supersport, cominciando dai nostri Raffaele De Rosa e Ayrton Badovini, ingaggiati per questa nuova stagione da MV Agusta.

Il Team Puccetti riparte dal confermato Kenan Sofuoglu, cinque volte iridato e considerato il vero mattatore della categoria, e dal suo nuovo compagno di squadra Hikari Okubo, alla terza stagione in SSP, mentre Orelac Racing è presente con lo spagnolo Nacho Calero. Contiamo in pista anche due piloti in azione nel British Superbike Championship: stiamo parlando di Luke Mossey e Leon Haslam, entrambi in pista con le Kawasaki del team JG Speedfit.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy