Superbike Imola: Leon Camier ed Eugene Laverty ci saranno?

Superbike Imola: Leon Camier ed Eugene Laverty ci saranno?

Honda e Milwaukee Aprilia aspettano i rispettivi capisquadra. In forse anche Jake Gagne

di Redazione Corsedimoto
IMOLA, ITALY - MAY 14: Eugene Laverty of Ireland and Milwaukee Aprilia prepares to start on the grid during the Race 2 during the FIM Superbike World Championship - Race 2 at Enzo e Dino Ferrari Circuit on May 14, 2017 in Imola, Italy. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Fra dieci giorni la Superbike correrà ad Imola e due squadre non sanno ancora se potranno riavere nel box i rispettivi “capitani”. Parliamo di Leon Camier ed Eugene Laverty che sono fuori rispettivamente da uno e due round e verificheranno la loro condizione nei prossimi gorni per conoscere le reali possibilità di tornare in sella sul Santerno.

CONTROLLO VENERDI – Eugene Laverty è uscito con un’infrazione al bacino e una non meglio precisata “lesione interna” dal drammatico incidente di Buriram (Thailandia) quando venne investito da Jordi Torres dopo esser scivolato davanti a lui. Il rientro era previsto per Donington (27-28 maggio) ma l’irlandese scalpita e venerdi 4 maggio si sottoporrà ad un accurato controllo medico per capire se è in grado di anticipare il rientro. Aprilia Milwaukee negli ultimi due round di Aragon e Assen ha affidato la RSV4 RFW a Davide Giugliano.

HONDA APPRENSIONE – La situazione è ancora più delicata sul fronte Honda, con entrambi i piloti in infermeria. Leon Camier ha subìto la frattura di tre costole ad Aragon, in un incidente sinistramente simile a quello di Laverty: caduto per conto proprio è stato successimente travolto dallo sfortunatissimo Jordi Torres. “Le costole si sono mosse, non è stata una lesione da poco” racconta l’ex campione del British Superbike dalla sua dimora di Andorra. “I medici sono molto cauti”. Significa che la presenza di Camier a Imola è ancora in forte dubbio. Dovrebbe esserci, salvo sorprese, Jake Gagne che non ha gareggiato ad Assen per il dolore alla schiena provocato dal pauroso highside nelle prove del venerdi. “Sono stato fortunato ad uscirne sulle sulle mie gambe” ricorda il pilota americano. Per altro Honda, non avendo schieranto neanche un pilota nel round precedente in Olanda, per regolamento in caso di perdurante assenza di Leon e Jake dovrebbe sostituire entrambi con piloti di riserva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy