Superbike Imola: Chaz Davies “Futuro Ducati? Vedremo…”

Superbike Imola: Chaz Davies “Futuro Ducati? Vedremo…”

Il 31enne gallese amatissimo dal pubblico imolese punta alla terza doppietta di fila. Resterà in Ducati? Chissà

di Paolo Gozzi, @paologozzi1
Chaz Davies

Il principale favorito per le due gare in programma questo fine settimana a Imola è sicuramente Chaz Davies, autore del miglior crono del venerdi, con lo stesso tempo (al millesimo!) del grande rivale Jonathan Rea (Qui cronaca e tempi del venerdi)  Il pilota gallese della Ducati ha dominato il round italiano sia nel 2016 che nel 2017 e naturalmente spera di ottenere lo stesso risultato quest’anno. Ma al popolo in Rosso che nel week end invaderà Imola interessa anche sapere se Chaz Davies sarà ancora in Ducati nei prossimi anni. Anche il suo contratto è in scadenza, come Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso in MotoGP….(Imola, orari in pista e TV) Qui l’intervista in inglese

Sei imbattuto a Imola per 4 gare. Ti senti ancora favorito, anche con il nuovo regolamento?

Sì, probabilmente. In queste prove stiamo lavorando duro, voglio essere di nuovo il pilota da battere. Però sai, ogni anno è diverso, uno fine settimana è diverso. Ma spero di ottenere lo stesso risultato. Come al solito proverò a cavare  il meglio da me stesso e dal pacchetto tecnico.  L’abbiamo fatto negli ultimi due anni e se riesco a farlo quest’anno, sarò di nuovo molto competitivo.

Qual è il tuo segreto? Perché sei così veloce a Imola?

Penso che la moto funzioni molto bene qui, il mio setup e il mio stile si adattano a questa pista. Ci sono molte aree di frenata tra cui quattro o cinque punti di frenata brusca, quindi penso che si adatti davvero al mio stile di guida. Poi il  fatto che siamo molto vicini a Bologna e abbiamo molti sostenitori della Ducati in pista lo rende speciale. Sento il brusio della gente  quando corro,  e questa è una sensazione molto bella. Non ho mai sentito pressione su di me, mi piace da matti correre qui.

La Ducati ha vinto almeno una gara in tutti i primi tre round (Phillip Island, Thai e Aragon), ma ad Assen Kawasaki è tornata in testa e anche Yamaha sembra essere una forte concorrente: c’è qualche motivo specifico?

Non c’è una ragione specifica. Penso che l’obiettivo sia sempre quello di ottenere il massimo punteggio possibile. Assen è sempre stata molto difficile per noi, ma Imola è sempre stata benevola con noi. 

Temi che  Yamaha sia competitiva come in Olanda?

Non lo so. Era una combinazione di fattori: hanno lavorato lì e anche i loro piloti sul quel tracciato sono incisivi. È una buona pista per loro. Sai, dipende dalle caratteristiche della moto e della pista. Penso che rimarrà un caso.

Imola è sempre una grande festa per la folla: se tu fossi uno del pubblico, in quale area ti vedresti le gare?

Probabilmente andrei alla Rivazza, perché puoi vedere due curve e l’entrata della chicane e c’è anche un grande schermo per guardare cosa succede negli altri punti. In quel punto c’è sempre una gran folla È meraviglioso!

La curva in discesa a destra che porta alla Rivazza è la più difficile di tutto il Mondiale?

Penso che l’intera pista di Imola sia molto particolare, specialmente la Rivazza: devi frenare con la moto molto inclinata, vai molto forte e c’è pochissima sezione di gomma a terra. E’ qualcosa di diverso, in  nessun altro circuito c’è una curva così. Devi stare attento, perché lì puoi perdere l’avantreno abbastanza facilmente. Quindi sì, è punto unico.

Cosa ne pensi di Leon Haslam? Credi che possa tenere testa ai più forti del Mondiale?

Sì, penso che probabilmente lo farà. È qui con una buona moto e una forte motivazione e ha già dimostrato di poter lottare per la vittoria. Non so se può farlo in questo caso, ma mai dire mai. Ha molta esperienza e conosce bene sia i circuiti che la moto e penso che sarà molto competitivo soprattutto a Donington.

Parliamo del futuro. Rimarrai in Superbike o hai qualche proposta da MotoGP?

Penso che il mio futuro sia qui in Superbike, ma non ne abbiamo ancora discusso. Penso che la squadra si impegnerà a questo livello per almeno un altro paio d’anni, avranno una  nuova moto, che sembra molto interessante. Ci sono molti piloti che vorrebbero correre con Ducati il prossimo anno. Prima di tutto aspettiamo che Ducati ci dica qual è la loro posizione, poi vedremo se mi sento a mio agio  nei loro piani.

Superbike Imola: Cronaca e tempi del venerdi

Here Chaz Davies’ interview in English

Il casco Nolan di Chaz Davies, i segreti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy