Superbike Germania: Tom Sykes 42° Superpole, Lorenzo Savadori 3° tempo

Superbike Germania: Tom Sykes 42° Superpole, Lorenzo Savadori 3° tempo

Doppietta Kawasaki con lo scudiero davanti a Jonathan Rea. Bene gli italiani: Lorenzo Savadori lancia Aprilia in 1° fila e precede un ottimo Marco Melandri 4° tempo

Commenta per primo!
Tom Sykes vola al Lausitzring, 42° pole!

Superbike in Germania, Tom Sykes firma la 42° Superpole in carriera precedendo il caposquadra Jonathan Rea nell’ormai abituale doppietta Kawasaki. Ma gli italiani brillano: Lorenzo Savadori sigla il 3° tempo e  riporta Aprilia in prima fila precedendo un ottimo Marco Melandri, 4° e miglior Ducati.

Jonathan Rea (a destra) e Tom Sykes premiati dopo la Superbike del round tedesco del Mondiale SuperbikeSENZA FRENI – Nel giorno del 32° compleanno Tom Sykes torna a scatenarsi segnando un impressionante 1’36″121, il giro più veloce mai fatto sul tracciato del Lausitzring. E resterà imbattibile perchè domenica il mega impianto nell’ex Germania Est chiuderà i battenti per diventare un centro di prove auto. Il Boscaiolo precede di 213 millesimi di secondo il compagno Jonathan Rea, che guida il Mondiale con 59 punti di margine proprio su Sykes, che a questo punto ha l’occasione per rimettere in discussione la corsa al titolo.

GRAND’ITALIA – L’Aprilia che torna finalmente a ruggire è la nota tecnica più appassionante del week end. La RSV4 RF si riaffaccia alla prima fila con un magistrale Lorenzo Savadori, terzo tempo a 342 millesimi dalla pole. Il cesenate precede Marco Melandri cui sfugge la prima linea dello schieramento ma si lascia alle spalle Chaz Davies che qui era partito davanti nel 2016, vincendo gara 1 su pista umida. Stavolta il meteo promette una gara asciutta. Il gallese è solo sesto sullo schieramento, preceduto anche dallo spagnolo Jordi Torres miglior pilota BMW. Il via di gara 1 alle 13, cielo coperto ma non dovrebbe piovere.

NO BRADL – Piove sul bagnato invece in casa Honda. Non partirà il tedesco Stefan Bradl, che si era procurato una forte contusione al gomito sinistro scivolando sull’olio nella sessione di venerdi. Dopo la Superpole il dolore è aumentato quindi, dopo un ulteriore consulto coi medici di gara, la decisione di dare forfait. L’altra Honda di Davide Giugliano scatterà a questo punto dalla 16° casella dello schieramento.

I tempi della Superpole: 1. Sykes (GB-Kawasaki) 1’36″121 media 159,736 km/h; 2. Rea (GB-Kawasaki) 1’36″334; 3. Savadori (Ita-Aprilia) 1’36″463; 4. Melandri (Ita-Ducati) 1036″700; 5. Torres (Spa-BMW) 1’36″739; 6. Davies (GB-Ducati) 1’36″761; 7. Lowes A. (GB-Yamaha) 1’36″774; 8. Laverty (Irl-Aprilia) 1’36″796; 9. Camier (GB-MV Agusta) 1’36″931; 10. Reiterberger (Ger-BMW) 1’37″243; 11. van der Mark (Ola-Yamaha) 1’37″532; 12. Fores (Spa-Ducati) 1’37″834; 13. De Rosa (Ita-BMW) 1’38″194; 14. Mercado (Arg-Aprilia) 1’38″456; 15. Bradl (Ger-Honda) 1’38″603; 16. Badovini (Ita-Kawasaki) 1’38″603; 17. Giugliano (Ita-Honda) 1’39″223; 18. Jezek (Cze-Kawasaki) 1’39″252; 19. Krummenacher (Svi-Kawasaki) 1’39″319; 20. Ramos (Spa-Kawasaki) 1’39″388; 21. Skzopek (Pol-Yamaha) 1’39″803; 22. Russo (Ita-Kawasaki) 1’39″904; 23. Roccoli (Ita-Yamaha) 1’40″634.

Superbike Germania: cronaca e tempi del venerdi

Superbike Germania: minuto di silenzio per le vittime degli attacchi in Spagna

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy