Superbike Germania: Ducati in festa, Chaz Davies sei straordinario!

Superbike Germania: Ducati in festa, Chaz Davies sei straordinario!

Il 30enne gallese guida da fenomeno e chiude la storia del Lausitzring con una strepitosa doppietta. Jonathan Rea: “E’ andato più forte di me”

Commenta per primo!
Chaz Davies in primo piano festeggia in parco chiuso al Lausitzring

Chaz Davies riaccende la Superbike con un week end straordinario. La sua superlativa doppietta ha fatto gonfiare il petto ai tifosi Ducati una settimana dopo il trionfo di Andrea Dovizioso nella MotoGP in Austria.

Quanto sia andato forte lo ha spiegato bene lo sconfitto, Jonathan Rea. “Chaz è stato il migliore qui, nessuno ha guidato come lui. Due secondi posti era il massimo che potessimo fare.” Parole che la dicono lunga.

È stata una gran bella gara, e mi sono goduto ogni minuto in pista” ha raccontato Chaz Davies. “Rispetto a sabato, tuttavia, inizialmente è stato un po’ più difficile perché partivo dalla terza fila. Siamo scattati bene al via e dopo un paio di giri vedevo già la testa della corsa, quindi quando ho visto Rea rompere gli indugi mi sono messo a caccia di lui e di Marco. Non è stato facile passarli, dopodiché ho semplicemente provato a dettare il mio ritmo, guidare pulito, e non fare errori. Sono rimasto sorpreso dal nostro passo in 1’36 alto oggi, siamo stati molto più competitivi rispetto ai test e questo testimonia il grande sforzo che tutti stanno facendo. Sono fiducioso in vista di Portimão, ora voglio godermi questa doppietta per poi prepararmi alla prossima battaglia”.

Grande soddisfazione in Ducati. “È stato un weekend incredibile” ammette Ernesto Marinelli responsabile del progetto Superbike. “La doppietta di Chaz è stata molto importante, soprattutto perché oggi il passo di gara era molto veloce, a testimonianza della sua grande fiducia in sella. Anche i netti passi avanti compiuti da Marco ci lasciano molto soddisfatti, gli è mancato solo un pizzico per giocarsela fino all’ultimo ma ha comunque riscattato con decisione un sabato difficile. Un ringraziamento a tutto il team ed i ragazzi a Borgo Panigale per il grande lavoro svolto. Faremo del nostro meglio per continuare a questi livelli anche a Portimão”.  

Marco Melandri non è stato in grado di tenere lo stesso ritmo del compagno di squadra ma ha comunque portato a casa l’0ttavo podio di questa sua stagione di rientro nel Mondiale. “Dopo le difficoltà incontrate nella gara di sabato, non avrei scommesso di riuscire a salire sul podio qui. Invece abbiamo fatto un grande lavoro con tutta la squadra, cambiando la distribuzione dei pesi ed il bilanciamento in generale. La Panigale R oggi era molto più equilibrata, e mi sentivo più a mio agio. Purtroppo in un paio di curve la moto si muoveva ancora molto e perdevo in accelerazione. Ho provato a staccare più profondo per recuperare, ma ho fatto qualche piccolo errore e sul finale ho preferito portare a casa il risultato, memore anche di quanto accaduto in Gara 1 a Misano. Il bilancio è positivo: continuiamo ad imparare cose nuove ad ogni round, e presto arriveranno piste più congeniali per me. Sono fiducioso per le prossime gare”. 

Superbike Germania: cronaca e classifiche di gara 2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy