Superbike: Ducati 2018 riparte con Davies-Melandri (e la bicilindrica)

Superbike: Ducati 2018 riparte con Davies-Melandri (e la bicilindrica)

Il nuovo assalto alla supremazia Kawasaki con gli stessi piloti e la stessa Panigale. La V4 può attendere…

Marco Melandri e Chaz Davies insieme nel paddock superbike

Superbike 2018: la Ducati tornerà all’assalto della supremazia Kawasaki con lo stesso pacchetto moto-piloti di questa stagione.

FUTURO – Che la Panigale avrebbe gareggiato anche nel prossimo Mondiale i dirigenti lo hanno detto e confermato più volte. Il nuovo motore  quattro cilindri a V sta girando da tempo al banco, e probabilmente il prototipo della Superbike 2019 ha già assaggiato anche la pista. Ma, in attesa della presentazione ufficiale della stradale, non ci sarebbe stato tempo per preparare la versione racing. Meglio quindi ritardare tutto di un anno, anche perchè il 2018 sarà  una stagione di frontiera dal punto di vista regolamentare, e la Ducati avrà tutto il tempo di adeguarsi. E  interpretare le nuove regole nel migliore dei modi…

CONFERME – Nessuna sorpresa sul fronte piloti. Chaz Davies ha un biennale fine 2018, Marco Melandri è in scadenza ma c’è un’opzione di rinnovo a favore Ducati che scade il 15 agosto ed è stata abbondantemente ridiscussa, con esito positivo. In casa Aruba.it Ducati sta maturando Michael Rinaldi, 21enne riminese impeganto con lo Junior Team nell’Europeo Superstock 1000. Non essendoci posto nel team interno, per la promozione al Mondiale  potrebbe essere “prestato” ad una struttura satellite. Anche Rinaldi è in scadenza ma il rinnovo pare poco più di una formalità.

ARUBA.IT – L’impegno “factory” di Ducati in Superbike continuerà ad essere gestito dal team Aruba.it, di cui è proprietario lo sponsor. Mesi fa l’accordo è stato prorogato di tre stagioni, fino al 2019 compreso. Quindi la V4 debutterà fra un anno e mezzo con gli stessi colori di adesso. Con quali piloti, sarà da vedere…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy