Superbike Donington Terze libere Jonathan Rea fermo in pista

Superbike Donington Terze libere Jonathan Rea fermo in pista

Comincia in salita la giornata del campione del Mondo rimasto fermo in pista con la Kawasaki ammutolita. Tom Sykes non ha rivali

Commenta per primo!

Kawasaki imprendibile? Si, se tutto fila normale. Ma nei quindici minuti delle terze libere Jonathan Rea è rimasto fermo in pista, con la ZX-1=R numero uno improvvisamente ammutolita e l’iridato relegato in sesta posizione. Nelle ultime gare la dominatrice Superbike non è stata proprio impeccabile dal punto di vista affidabilità.

L’altra Kawasaki di Tom Sykes invece marcia come un orologio e anche nell’ultima sessione prima della Superpole (ore 12:15 ora italiana) è stata la più veloce in pista, abbattendo di nuovo il muro di 1’28”. Con il nuovo format decifrare le prove e farsi un’idea della gara è un affare abbastanza complicato, ma a Donington la situazione è chiarissima: le verdone sono di un altro pianeta e Sykes sembra correre su una pista tutta sua. Non per niente qui è imbattuto da sei gare consecutive. Per il posteriore la scelta è indirizzata verso le soluzioni morbide A o B. Per l’anteriore invece le Ducati potrebbero essere costrette a usare la più dura D mentre Rea ha già scelto la solita C, medio-dura. Sykes ha pochi problemi, va forte con tutto! Il meteo è stabile, e questo agevolerà scelte e strategie.

La Ducati dà segni di vitalità con Davide Giugliano, di nuovo alle spalle di Sykes, e con il redivivo Chaz Davies che con la Panigale di riserva ha fatto il quinto tempo, anche se lontano sette decimi esatti dal dominatore.

Cresce anche Aprilia con Lorenzo Savadori settimo tempo, in linea con le prestazioni del primo giorno, e De Angelis nono.

La prima sfida del round britannico partirà alle 16 ora italiana, rivincita domenica stessa ora.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy