Superbike: BMW scalpita, pronta al ritorno con Laverty e Reiti

Superbike: BMW scalpita, pronta al ritorno con Laverty e Reiti

Alla marca tedesca sta tornando voglia di vincere. Il team SMR sta allestendo un super team, con capitali indiani

di Redazione Corsedimoto
MISANO ADRIATICO, ITALY - JULY 06: Eugene Laverty of Ireland and Milwaukee Aprilia looks on in box during the WorldSBK Riviera di Rimini - Free Practice on July 6, 2018 in Misano Adriatico, Italy. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

La BMW presenterà all’Eicma di Milano la nuova versione della S1000RR e per il 2019 sta preparando un ritorno in grande stile in Superbike. Non più soltanto come fornitore di materiale racing per team clienti, ma in forma (più o meno) ufficiale, con il reparto corse di nuovo impegnato a pieno ritmo. La testa di ponte dell’operazione è il team britannico SMR (Shaun Muir Racing) che da mesi tratta con i vertici di BMW Motorrad.

La svolta all’operazione può darla la  Gulf, petroliere americano di proprietà indiana, candidata a diventare nuovo main sponsor della squadra britannica, al posto dell’azienda di utensileria Milwaukee. Riguardo ai piloti, Shaun Muir punterà su Eugene Laverty e sul tedesco Markus Reiterberger, da anni protetto della casa bavarese, appena laureatosi campione europeo Superstock.

SMR ha collaborato con BMW nel 2016, sempre nel Mondiale, ma i risultati furono molto inferiori alle attese. Mancava supporto dell’azienda, che invece da adesso ci sarà, è da vedere in quale dimensione.  La Marca tedesca sarà impegnata in forma diretta, ma sempre attraverso team esterni, anche nel Mondiale Endurance e nel British Superbike, nonchè nelle più importanti gare su strada.  Nelle ultime due stagioni SMR ha gestito le Aprilia ufficiali e l’imminente annuncio della collaborazione con BMW significa che non ci saranno moto di Noale sulla griglia Superbike 2019.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. marcogurrier_911 - 2 mesi fa

    ….e Aprilia fuori?
    Non si può sentire, vedere, accettare.
    Che Mondiale sarebbe?
    Che la Dorna si documenti su cosa è la Casa di Noale n L mondo velocità, per carità nulla toglie alla BMW, però…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mala - 2 mesi fa

      Ma se il management Aprilia ha occhi solo per la MotoGP e ogni occasione è buona per finanziarla, Dorna e SMR che colpa ne hanno?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marcogurrier_911 - 2 mesi fa

        Dorna trasporta ed influenza borsoni per piloti talvolta di dubbio valore.
        Non potrebbe trovare un team che compra ste RSV4, moto tra L altro più che eccellente ancora oggi, sia nella produzione di serie sia nei campionati?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. mala - 2 mesi fa

          Ducati avrà la V4, Kawasaki ha aggiornato il motore del 2019 per ottimizzarlo coi nuovi regolamenti, Honda pare che sia intenzionata a metter pesantemente mano alle Fireblade dopo la figuraccia a Portimao davanti ai vertici HRC, Aprilia non ha fatto praticamente nulla per il modello 2019 RSV4…chi vorrebbe schierare una moto che parte già in rincorsa per diventare competitiva, anche se con l’aiuto di Dorna?

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy