Superbike 2019 UFFICIALE: Melandri e Cortese con Yamaha GRT

Superbike 2019 UFFICIALE: Melandri e Cortese con Yamaha GRT

La marca del diapason annuncia i piloti del team satellite GRT

di Redazione Corsedimoto
Sandro Cortese

Yamaha Motor Europa ha reso ufficiale l’ingaggio di Marco Melandri e Sandro Cortese, che saranno gestiti dal team GRT nel Mondiale Superbike 2019.  Il passaggio alla classe regina per la GRT Yamaha arriva dopo due stagioni molto positive in Supersport (medie cilindrate). Nel 2017 la squadra ha conquistato il titolo mondiale con Lucas Mahias, che è tornato con la squadra nel 2018 per finire come secondo classificato a Cortese nel campionato. GRT Yamaha ha anche concluso entrambe le stagioni come miglior team della serie

GRT schiererà due campioni del Mondo: Marco Melandri ha vinto il titolo della 250GP nel 2001, Sandro Cortese è stato due volte iridato, prima in Moto3 (2012) e quest’anno in Supersport. Nella top class delle derivate dalla serie Melandri ha conquistato ben 72 podi, tra cui 22 vittorie, debuttando nel 2011 proprio con Yamaha.  Melandri proprio con la Yamaha ha ottenuto il miglior piazzamento nel Mondiale, 2°-

Cortese sarà al debutto assoluto in Superbike, ma nella serie cadetta vanta cinque successi e 10 podi (in dodici gare. Il tedesco d’origini calabresi ha vinto il titolo al debutto. Melandri e Cortese debutteranno sulla Yamaha nei test di Jerez, in programma il prossimo 26-27 novembre.

GRT è la struttura italiana che fa capo all’ex pilota Mirko Giansanti, con Filippo Conti team manager. “Per noi approdare in Superbike è un sogno che diventa realtà” commenta Conti. “Avremo due piloti molto esperti, Melandri che il top e Cortese che arriva in Superbike dopo aver centrato l’obiettivo iridato al primo colpo in Supersport. Vogliamo essere competitivi in Superbike come lo siamo stati in Supersport, forse questo non è  possibile nella nostra stagione d’esordio, ma questo è l’obiettivo il futuro.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy