Superbike 2019: Ecco la BWM di Tom Sykes, è un cantiere aperto

Superbike 2019: Ecco la BWM di Tom Sykes, è un cantiere aperto

Una foto circolata dopo i test di Almeria ci permette di osservare alcuni componenti della S1000RR “ibrida”

di Redazione Corsedimoto
BMW Tom Sykes

La BMW ha girato a porte chiuse per due giorni sul remoto tracciato di Almeria, nel sud della Spagna, celando ad occhi indiscreti lo stato dei lavori in preparazione al rientro ufficiale nel Mondiale Superbike.  A fine collaudi la marca tedesca ha diffuso alcune immagini delle prove, ma senza dare la possibilità di vedere distintamente la S1000RR scesa in pista.

Ma qualche foto gira comunque, e quella che vedete in apertura ci permettere di fare alcune considerazioni. Tom Sykes, come annunciato, ha affrontato queste due giornate di prove con una configurazione ibrida, cioè a metà fra versione Superstock e Superbike. Le carenature sono  completamente bianche, e viene da pensare non definitive. Il serbatoio invece sembra realizzato ex novo, manca ancora della verniciatura. Anche il forcellone è standard, ma in questo caso BMW aveva fatto sapere che il componente SBK non fosse ancora pronto per l’uso in pista.

E’ stata dunque una semplice presa di contatto, qualcosa di più si vedrà nei prossimi test di Jerez (23-24 gennaio) quando Tom Sykes e il neo compagno di squadra Markus Reiterberger guideranno una moto assai simile a quella che useranno nell’apertura del Mondiale in Australia, il 23-24 febbraio prossimo. A Jerez la BMW si confronterà per la prima volta con le avversarie. “E’ un confronto che ci sarà utile per capire a che punto siamo, anche se in questa fase il cronometro ci interessa relativamente” ha spiegato il  Marc Bongers, direttore di BMW Motorrad.

Tom Sykes BMW Motorrad

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy