Superbike 2018: Yonny Hernandez prova a Jerez la Kawasaki Pedercini

Superbike 2018: Yonny Hernandez prova a Jerez la Kawasaki Pedercini

Il 29enne colombiano fa un provino di due giorni sulla ZX-10R della squadra italiana, Poi deciderà

Commenta per primo!
DOHA, QATAR - MARCH 17: Yonny Hernandez of Colombia and AGR Team looks on in box during the Moto2 And Moto3 Tests In Losail at Losail Circuit on March 17, 2017 in Doha, Qatar. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Yonny Hernandez, pilota colombiano ex MotoGP, a Jerez proverà per due giornate (lunedi 21 e martedi 22 novembre)  la Kawasaki ZX-10R del team Pedercini. E’ una prima presa di contatto per decidere se impegnarsi o meno nel campionato Mondiale Superbike 2018.

Dopo otto stagioni nel Motomondiale, cinque delle quali in top class, Yonny è in cerca di rilancio dopo la negativa parentesi Moto2 conclusa a metà cammino, la scorsa stagione. A settembre ha gareggiato con la Honda Racing al Bol d’Or, la 24 ore d’apertura del Mondiale Endurance, L’approdo in Superbike è caldeggiato dal promoter Dorna, perchè un colombiano in pista farebbe assai comodo   nella stagione dello sbarco in Sud America, in programma14-15 ottobre 2018  a El Villicum, in Argentina. Hernandez è assistito da Simone Battistella, lo stesso manager di Andrea Dovizioso.

Non ci siamo ancora impegnati contrattualmente, al momento è una presa di contatto reciproca” spiega Lucio Pedercini. “Yonny userà la ZX-10R con cui ha gareggiato Jeremy Guarnoni nell’ultimo round in Qatar, è ancora in configurazione 2017 perchè i pezzi ufficiali (garantiti dalla nuova norma sulle “concession parts”, ndr) saranno disponibili solo a metà gennaio.”

Andrete in pista già in configurazione 2018, cioè con il limitatore impostato a 14.100 giri?

No, inizieremo la sessione con la regolazione 2017, cioè 14.800 giri. La scorsa stagione pagavamo un pò alla Kawasaki ufficiali, loro usavano bielle particolari, ma dal 2018 avremo gli identici componenti. Quando Yonny avrà preso un pò confidenza, sposteremo il limitatore alla soglia regolamentare, cioè 14.100 giri. E’ un bel pilota, siamo convinti che con la nostra moto potrebbe fare bellissime gare.”

Qualora l’accordo si faccia, Hernandez sarà l’unico pilota Superbike?

“Stiamo parlando con un grosso sponsor, che ci potrebbe permettere di schierare due moto. Ma per il momento il piano è avere una sola moto.”

Superbike 2018, Test Jerez, il programma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy