Superbike 2018: Ducati, idea Scott Redding. Ma c’è anche Honda…

Superbike 2018: Ducati, idea Scott Redding. Ma c’è anche Honda…

Il 24enne britannico non ha posto in MotoGP e può diventare uomo mercato nelle derivate dalla serie

Primo piano di Scott Redding nel box Pramac Ducati MotoGP

La Superbike è ufficialmente in vacanza ma i top team sono al Lausitzring (Germania) per due giorni di test che rischiano di andare in fumo per la pioggia. Ma c’è il mercato piloti a tenere desta l’attenzione.

GIOCHI – La situazione è interessante perchè i quattro posti più ambiti (due Kawasaki ufficiali e altrettante Ducati) sono già assegnati: Akashi continuerà con Rea-Sykes (biennale in scadenza a fine 2018), mentre la Rossa per l’ultima stagione della Paginale punta di nuovo su Chaz Davies (biennale) e Marco Melandri. Di contro c’è uno Scott Redding che lascerà il posto in Ducati Pramac a Jack Miller. Potrebbe diventare pedina molto ambita sul fronte delle derivate dalla serie.

HONDA – Chi ha più bisogno di un top rider è la Red Bull Honda che deve rimpiazzare il compianto Nicky Hayden e al Lausitzring prova Davide Giugliano. Il romano, a questo punto, ha buone possibilità di concludere la stagione sulla CBR1000RR SP2 ma per il 2018 i giochi sono apertissimi. Scott Redding ha solo 24 anni, corre nel Motomondiale da quando ne aveva 15: alla sua prima stagione iridata vinse in 125GP a Donington 2008. Vanta quattro stagioni in top class: due con la stessa Honda, le ultime due in Pramac Ducati, con due podi all’attivo (Misano 2015 e Assen 2016). In Moto2, nel 2013, sfiorò il Mondiale firmando tre successi. Insomma, un bel manico.

PISTA DUCATI – Lo stesso Scott Redding però potrebbe interessare anche alla Ducati. Il team Aruba.it è a posto ma potrebbe finire in prestito al team Barni, che ha già Xavi Forés e raddoppierebbe l’impegno, come raccomandato da Dorna. Il ragazzo britannico potrebbe avere uno status simile a quello di Danilo Petrucci in MotoGP, cioè avere pieno supporto ufficiale  ma essere gestito da un team satellite. Redding probabilmente farebbe comodo anche per svezzare la V4 che debutterà nel 2019.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy